Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Temporali e vento forte sulle Marche, scatta l’allerta meteo

L'avviso diramato dalla Protezione civile regionale è valido dalle 21 di questa sera alle 14 di domani (5 giugno). Le precipitazioni e le raffiche di vento interesseranno tutta la regione

Immagine del satellite ore 16:30 UTC (corrispondono alle 18:30 locali); le strutture nuvolose gialle contengono i temporali che arriveranno tra stasera e domani mattina

ANCONA – Temporali e vento forte in arrivo nelle Marche. La Protezione civile ha diramato un’allerta meteo valida dalle 21 di questa sera alle 14 di domani 5 giugno. Tutta colpa di una perturbazione proveniente da sud ovest che già da stasera attraverserà la regione. Venti di garbino soffieranno su tutto il territorio con raffiche fino a burrasca forte sulle zone alto-collinari e montane e fino a burrasca sulla fascia collinare, mentre sulla fascia basso-collinare soffieranno fino a vento forte.

Immagine radar. Le celle temporalesche più intense sono di colore rosso e viola. Sul nord Italia ci sono sistemi più intensi di quelli che si stanno formando al centro tra la Sardegna, Toscana e Umbria e che in serata arriveranno anche sulle Marche

Trattandosi di vento “caldo” le temperature scenderanno solo di qualche grado nei valori massimi, mentre «le minime si manterranno stabili» spiega Francesco Iocca, meteorologo della Protezione civile regionale.

Francesco Iocca
Francesco Iocca, metereologo della Protezione Civile regionale

«Le precipitazioni – prosegue – potranno assumere carattere di rovescio o di temporale con fenomeni locali sulla zona collinare e costiera, più sparsi sul versante occidentale delle zone appenniniche». Piogge e temporali potranno raggiungere picchi fino a 50 ml. L’avviso di criticità per temporali è giallo.

Dal pomeriggio di domani però è atteso un miglioramento delle condizioni meteo e per sabato è prevista una bella giornata, così come domenica ad eccezione del pomeriggio quando si potrebbe verificare qualche breve piovasco sulla fascia medio collinare. «Preludio a un peggioramento – conclude il meteorologo – che arriverà da lunedì quando le Marche saranno attraversate nuovamente da una perturbazione che potrebbe rimanere fino a metà settimana».