Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Sostegno alle locazioni, dalla Regione 2,8 milioni per «chi fatica a pagare l’affitto»

«Risorse che possiamo utilizzare per aiutare le persone in difficoltà», spiega la vice presidente Anna Casini, assessore all'Edilizia. Ecco di cosa si tratta

Anna Casini, vice presidente e assessore all'Edilizia

ANCONA- 2,8 milioni di euro ai Comuni per il sostegno alle locazioni. La Regione Marche ha previsto la somma all’interno del bilancio regionale 2020.

«Si sono liberate risorse che, sulla base della normativa nazionale, possiamo utilizzare per aiutare le persone in difficoltà a pagare gli affitti», spiega la vice presidente Anna Casini, assessore all’Edilizia.

Il denaro proviene dalle economie del fondo inquilini morosi incolpevoli, finanziato annualmente dallo Stato: «Negli anni sono stati registrati residui dovuti alla mancanza di richieste da parte dei cittadini e delle amministrazioni comunali», dice la Casini.

Il riequilibrio tra i due fondi “morosi incolpevoli” e “sostegno alle locazione” è favorito dal fatto che il primo ha registrato minori domande da parte dei marchigiani. È riservato ai 21 comuni ad alta tensione abitativa.

«Possono accedervi – spiegano dalla Regione – i cittadini che non riescono a pagare l’affitto per la perdita del lavoro o per una riduzione del reddito a seguito della crisi economica. Poi ci sono contributi integrativi per le locazioni sulla base dell’incidenza dei canoni rispetto al reddito familiare (valore Isee)».

Le esigenze sono state sempre maggiori rispetto ai fondi statali disponibili. I Comuni dovranno ora farne richiesta alla Regione, trasmettendo il proprio fabbisogno emerso dalla graduatoria dei bandi comunali emanati.

I 2,8 milioni verranno ripartiti per soddisfare le richieste relative al fabbisogno 2019.