Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Marche, in 7 giorni sequestrati 662 kg di pesce

In una settimana dalla Guardia Costiera sono stati effettuati 79 controlli tra pescherecci, pescherie, ristoranti, venditori ambulanti e grossisti

ANCONA – Ventuno sanzioni amministrative per un totale di 32mila e 308 euro, 20 sequestri di pesce di diversa tipologia per un totale di 662 Kg, e poi attrezzi da pesca come ami, palangari e reti da posta. Si è conclusa in questo modo la seconda operazione su scala regionale dalla Direzione Marittima delle Marche (Comando Regionale della Guardia Costiera) e coordinata dal 7° Centro di Controllo Area Pesca, finalizzata a garantire la tutela del consumatore finale e verificare il rispetto delle disposizioni in materia di tracciabilità ed etichettatura dei prodotti in commercio, oltre alla salvaguardia degli stock ittici.

L’operazione nel dettaglio
In una settimana, dal 21 al 27 settembre, sono stati effettuati 79 controlli, nei quali sono stati ispezionati 16 pescherecci, 24 pescherie, 18 ristoranti, 14 venditori ambulanti, 6 grossisti/grande distribuzione, 1 venditore abusivo. Le violazioni più diffuse sono state l’errata o l’omessa indicazione di informazioni al consumatore, la mancanza di tracciabilità del prodotto con fenomeni di pesca abusiva o oltre il limite consentito dai regolamenti.