Marche a Argentina più vicine con l’Univpm

Ad Ancona la visita del professore Julìan Esterellas, coordinatore programmi internazionali della Unl-Universidad Nacional del Litoral di Santa Fe al rettore della Politecnica delle Marche

Da sinistra il Julìan Esterellas, il rettore Sauro Longhi e Giuseppe Canullo della Facoltà di Economia

ANCONA – «Per l’Univpm è sempre più centrale il rafforzamento della mobilità internazionale per la formazione degli studenti per migliorare le loro competenze e abilità. Oltre al programma con l’università di Santa Fe agli studenti della Politecnica offriamo l’opportunità di fare esperienze con l’Erasmus, l’Erasmus Mundus Sunbeam per scambi nella macro regione e Campusworld in tutti i Paesi del mondo». Queste le parole del rettore della Politecnica delle Marche Sauro Longhi che questa mattina ha incontrato il professore Julìan Esterellas, coordinatore programmi internazionali della UNL-Universidad Nacional del Litoral di Santa Fe, in Argentina.

La Facoltà di Economia dell’UNL di Santa Fe è un partner strategico con il quale la Politecnica e in particolare la Facoltà di Economia “G. Fuà” ha un accordo di doppio titolo e un programma speciale, il CGPyMes dove studenti marchigiani e argentini, divisi in team e sotto la supervisione di un Board of Advisor, lavorano per due settimane per sviluppare progetti di internazionalizzazione di imprese dell’area di Santa Fe. «Il programma è un utilissimo strumento per gli studenti della Maestría en Administración de Empresas della UNL e della Laurea Magistrale in International Economics and Commerce della Univpm per sviluppare la capacità di lavorare in team internazionali, di conoscere da vicino i problemi delle imprese e di proporre soluzioni operative. Per le imprese partecipanti è una opportunità per allargare la conoscenza di mercati in cui non sono ancora presenti», spiegano dalla Politecnica.