Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Mancinelli: «Il tappeto rosso sarà riposizionato». Diomedi (M5S): «Una follia aver speso quasi 10mila euro»

Il primo cittadino di Ancona ha assicurato che non ci saranno costi ulteriori per la nuova posa in opera del red carpet. Al centro del consiglio anche il mercato degli ambulanti di corso Mazzini, ai quali è stato concesso un porlungamento dell’attività pomeridiana e domenicale a dicembre

Consiglio Comunale di Ancona

ANCONA – «Il tappeto rosso sarà posizionato nuovamente in corso Garibaldi e in corso Mazzini». Lo ha assicurato il sindaco Valeria Mancinelli, rispondendo questa mattina a un’interrogazione della consigliera del M5S Daniela Diomedi.

Nei giorni scorsi il forte vento ha spazzato via il red carpet che è durato meno di una settimana, e fino a ieri il sindaco non aveva ancora deciso se fare un nuovo tentativo o rinunciare all’idea dell’elegante percorso che delinea la passeggiata dello shopping natalizio. «A causa del vento – ha detto la consigliera Diomedi – le strisce di tappeto rosso sono state prima accartocciate in qualche angolo di corso Mazzini e corso Garibaldi e poi rimosse. A quanto ammonta il costo della tappezzeria (materiale e posa in opera), chi provvederà a riposizionarla ed, eventualmente, con quale ulteriore costo?».

Tappeto rosso

Le raffiche di vento a 40 nodi di alcuni giorni fa – ha risposto il sindaco – hanno buttato giù anche cartelli stradali e si è trattato quindi di un evento eccezionale. Non ci sono stati danni alle pavimentazioni e il tappeto rosso sarà riposizionato. La quantità acquistata è maggiore rispetto a quella che è stata posizionata la prima volta perché era immaginabile che qualche sostituzione sarebbe stata fatta. La spesa complessiva per l’acquisto del tappeto rosso è stata 4636 euro, mentre il costo per la posa in opera e per lo smontaggio finale è di 3500 euro. Non ci saranno costi ulteriori per la nuova posa in opera». «È normale che durante l’inverno ci siano eventi atmosferici con vento, freddo e neve – ha ribattuto la Diomedi – e  spendere quasi 10mila euro per un tappeto rosso mi sembra una scelta folle».

Al centro del consiglio comunale anche il mercato degli ambulanti di corso Mazzini e piazza Roma. «L’amministrazione – ha chiesto Stefano Tombolini, consigliere di 60100 – ritiene di acconsentire l’apertura festiva e prefestiva durante il periodo natalizio agli ambulanti? Mi sembra ci sia un’ordinanza che vieta questa apertura e mi sembra che sia in contrasto con gli interessi economici di persone che hanno il diritto di lavorare al pari degli altri». «Il 28 novembre – ha risposto la Mancinelli – gli operatori sono stati ricevuti nuovamente dal dirigente in Comune e hanno proposto un prolungamento dell’attività pomeridiana e domenicale per il solo mese di dicembre. Abbiamo accolto la loro richiesta».