Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

La maltratta ma non lo denuncia. Ci pensano i carabinieri

I militari della Stazione di Numana, fotografate le ecchimosi e le escoriazioni della donna, hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia il suo compagno, uno spagnolo di 30 anni, pluripregiudicato

Carabinieri di Numana (Foto: Carabinieri)
Carabinieri di Numana (Foto: Carabinieri)

SIROLO- Viene maltrattata dal convivente, si rivolge ai carabinieri ma non vuole sporgere denuncia e rifiuta le cure mediche. I militari della Stazione di Numana, fotografate le ecchimosi e le escoriazioni della donna, una cameriera colombiana di 20 anni, hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia ieri pomeriggio alle 17.30 il suo compagno, uno spagnolo di 30 anni, pluripregiudicato, residente ad Osimo ma domiciliato a Sirolo in regime degli arresti domiciliari. L’uomo dallo scorso 19 maggio era solito aggredire e minacciare la convivente procurandole, dopo un violento litigio, evidenti ecchimosi ed escoriazioni sul collo, sulle spalle e sulle braccia.

La giovane, intimidita dall’uomo, aveva preferito non andare all’ospedale. Si è però rivolta ai carabinieri raccontando dei continui soprusi e degli episodi di violenza da parte del suo convivente. I militari, fotografate le ecchimosi e le escoriazioni, hanno trasmesso il fascicolo fotografico alla Procura di Ancona, come atto allegato all’informativa di reato. Per la possibilità di più gravi conseguenze e per la tutela della ventenne è stata richiesta alla competente A.G. di allontanare lo spagnolo dal domicilio di Sirolo.