Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Magistrati per il torneo di calcio a otto, ci sono pure i pm di Ancona

In campo sono scesi i sostituti procuratore Andrea Laurino e Ruggiero Dicuonzo. Capitano e direttore sportivo del team il procuratore generale delle Marche Sergio Sottani. Hanno gareggiato con Manfredi Borsellino, figlio del magistrato Paolo Borsellino, vittima della strage di via D'Amelio

Tutti i magistrati del calcio a otto (in basso a sinistra i pm Andrea Laurino e Ruggiero Dicuonzo)

ANCONA – I pm della procura dorica in un torneo di calcio a otto. Si è conclusa nei giorni scorsi la quinta edizione del torneo annuale di calcio a otto tra magistrati, organizzato dall’Associazione Nazionale Magistrati sui campi in erba sintetica del Centro sportivo “Victory Club” della città di Lecce.

Tra le squadre partecipanti quest’anno, per la prima volta una selezione di magistrati appartenenti ai Distretti giudiziari di Ancona e Bologna, uniti in un assortito e competitivo sodalizio sportivo, composto anche da alcuni giudici di giovanissima età.
Tra le quindici compagini in competizione, il team MarchEmilia ha ottenuto un lusinghiero quinto posto, battendo nell’ultima partita i magistrati appartenenti al Distretto di Palermo, che annoverava tra le sue fila il Dirigente della Polizia di Stato Manfredi Borsellino, figlio di Paolo Borsellino, vittima della strage di Via D’Amelio.
Vincitrice del torneo una formazione creata dalla fusione dei Distretti di Cagliari e Milano, dopo una finale pareggiata nei tempi regolamentari, con un colpo di testa, allo scadere, del portiere del Distretto di Catania e terminata con la classica lotteria dei rigori.
Capitano sul campo nonché Direttore sportivo del team, il Procuratore Generale delle Marche Sergio Sottani, che si è occupato anche della fase organizzativa della trasferta salentina e della “campagna acquisti” dei giocatori. Autentico “colpo di mercato” si è rivelato il magistrato Vincenzo Conte, giudice del lavoro presso il Tribunale di Modena, risultato capocannoniere della squadra con otto goal all’attivo ed una media di una rete a partita.

La squadra è scesa in campo con i magistrati marchigiani Andrea Laurino e Ruggiero Dicuonzo, della Procura di Ancona; Guido Campli, della Corte d’Appello di Ancona; Lorenzo Maria Destro e Raffaele Agostini, della Procura e del Tribunale di Ascoli; Claudio Rastrelli, della Procura di Macerata; Davide Storti e Lorenzo Pini, giudici del Tribunale di Pesaro, nonché i neo magistrati Matteo Di Battista e Valerio Guidarelli.
Il torneo è stato anche l’occasione per raccogliere la somma di circa duemila euro, che aiuteranno il campione olimpionico Gianni Maddaloni a sostenere le spese di gestione della palestra Star Judo Club del quartiere Scampia di Napoli. La storia di questa palestra, che salva dalla strada e dalla malavita tanti ragazzi del quartiere, è stata narrata nel film “L’Oro di Scampia” uscito nelle sale nel 2013, il cui attore protagonista era Beppe Fiorello.
L’edizione del 2019 del torneo di calcio a otto, proprio sotto l’organizzazione del team MarchEmilia e del Procuratore Generale Sottani, si giocherà a Rimini.