Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

“Made in Marche” al via la rassegna al teatro Panettone

Presentati oggi (22 marzo) dall'assessore alla Cultura Paolo Marasca e dal direttore artistico Massimo Duranti i sei spettacoli di prosa che attori, registi e autori professionisti marchigiani porteranno in scena al teatro di Ancona. Primo appuntamento venerdì 24 marzo

ANCONA – Torna la rassegna “Made in Marche” giunta alla terza edizione e dedicata ad attori, registi e autori professionisti marchigiani. A partire dal 24 marzo i giovani artisti metteranno in scena, nel palco del teatro Panettone, sei spettacoli di prosa. «La rassegna Made in Marche è un’opportunità per tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco con testi e racconti non convenzionali – evidenzia Massimo Duranti, presidente del Gruppo Teatrale Recremisi – e il teatro Panettone rappresenta il giusto spazio per promuovere la cultura del teatro a tutti i livelli. Quest’anno al fianco di protagonisti consolidati come Piero Massimo Macchini, che aprirà la rassegna, Stefano Tosoni, Antonio Lovascio, Paola Giorgi, avremo la presenza di Ylenia Pace, Francesca Lattanzi, Emanuele D’Intino e Cosimo Lorenzo Palmisano con le produzioni di Accademia56».

Piero Massimo Macchini

Si parte venerdì 24 marzo con “Radical Grezzo”, una satira sulla marchigianità con la regia di Olivia Macchini (con Piero Massimo Macchini e la voce recitante di Michele Gallucci). A seguire venerdì 31 marzo andrà in scena “Goal1986”, di e con Stefano Tosoni, che rivivrà l’esperienza dei Mondiali 1986; venerdì 7 aprile “Viva Falcone”, un lavoro consigliato alle scuole, con Antonio Lovascio come regista e interprete; venerdì 21 aprile “Giorni felici”, un classico con Paola Giorgi e Luca Levi (regia di Andrea Anconetani). Chiuderanno la rassegna due lavori inediti che fanno capo ad Accademia 56: venerdì 28 aprile “Stand up comedy” con Ylenia Pace (regia di Elisa Pesco) e venerdì 12 maggio la dark comedy “Colpa della pioggia” con Emanuele D’Intino, Francesca Lattanzio e Cosimo Lorenzo Palmisano (regia di Elena Pesco).

Paolo Marasca, assessore alla Cultura, Politiche Giovanili, Turismo (Foto: Comune di Ancona)

«Il teatro Panettone – commenta l’assessore Paolo Marasca – si conferma come luogo di sviluppo e fermento per la cultura in questa città ed è anche un laboratorio/vetrina per gli artisti. La qualità degli spettacoli è elevata e confidiamo nella partecipazione del pubblico». Il 24 marzo, data di apertura della rassegna, coincide con il 39esimo anniversario della fondazione del Gruppo teatrale Recremisi che da sempre promuove la cultura del teatro, in tutte le sue forme, con spettacoli, laboratori di formazione. In quest’ottica il gruppo Teatrale Recremisi avvia la campagna di promozione “6 di ritorno” : acquistando un biglietto intero di ingresso alla rassegna, si avrà diritto ad un ingresso a prezzo ridotto per uno degli spettacoli successivi. «L’iniziativa permetterà una più ampia partecipazione di pubblico agli eventi del Panettone – spiega Massimo Duranti – e siamo certi che tale promozione riscuoterà un notevole successo tale da essere ripetuta in rassegne simili».