Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Lotta al bracconaggio, iniziativa allo zoo di Falconara

Cos’è e come si sconfigge un fenomeno che rappresenta una delle più importanti minacce per la sopravvivenza di molte specie. Per spiegare al pubblico la delicata tematica, il parco zoo di Falconara ha organizzato un evento di sensibilizzazione

FALCONARA – Una battaglia giusta contro i crimini commessi verso la natura e gli animali. Il triste fenomeno del bracconaggio è oggi una delle più importanti minacce per la sopravvivenza di molte specie ma con piccole azioni ognuno può fare la differenza. E così il parco zoo di Falconara ha organizzato un evento, domenica 9 aprile per coinvolgere le famiglie e sensibilizzarle tramite una campagna di comunicazione dal titolo “Banditi in natura”, lanciata dall’Uiza (Unione Italiana Zoo e Acquari). Per l’occasione due biologhe dello staff didattico – scientifico del Parco vestiranno i panni di un bracconiere e di una guardia forestale e affronteranno la delicata tematica per aiutare il pubblico, in una forma giocosa e innovativa, a scoprire cos’è il bracconaggio e a capire come si sconfigge.

«Si tratta di un tema molto caldo e particolarmente sentito. Coinvolgere i nostri visitatori – afferma Gioia Gaiot, responsabile dello staff didattico-scientifico del Parco Zoo Falconara – è per noi alla base della divulgazione scientifica. Il nostro scopo è quello di informare su temi di stretta attualità come il bracconaggio, spiegando come anche nel quotidiano si possa lottare contro questa illegale pratica».

I due protagonisti s’incontreranno in un mercato, ricostruito per l’occasione, e spiegheranno quali sono le azioni di bracconaggio e come riconoscerle. I visitatori diventeranno così cittadini attenti e faranno proprie le buone pratiche per non diventare complici inconsapevoli dei bracconieri. Domenica 9 aprile, dedicata al bracconaggio, è la seconda delle domeniche a tema che si susseguiranno al Parco Zoo Falconara fino a fine settembre. In calendario ogni settimana un appuntamento con laboratori e altre attività improntate al rispetto degli animali e alla tutela della natura e dei suoi habitat.

Il Parco Zoo Falconara, inaugurato nel 1968, si estende per circa 60.000 mq: unico zoo delle Marche, di proprietà privata, è impegnato nella conservazione delle specie minacciate di estinzione e nel promuovere la cultura della biodiversità attraverso la partecipazione a programmi di educazione e ricerca. Il parco svolge anche un importante ruolo di sensibilizzazione ed è centro didattico di riferimento per scuole e famiglie, un luogo dove adulti e bambini possono incontrare gli animali, conoscerli e imparare a proteggerli.

Con una media di 50 mila visitatori l’anno, di cui buona parte provenienti da fuori regione e fuori provincia, il Parco Zoo Falconara rappresenta un’importante meta turistica della regione. La struttura ospita più di 200 esemplari di 46 specie tra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi. Tra questi, 16 specie sono in pericolo di estinzione secondo la Red List dell’IUCN. Il mantenimento delle specie minacciate è una delle sfide raccolte dal parco che, dal 2001, ha finanziato più di 10 progetti di conservazione in situ, stanziando 15 mila euro negli ultimi cinque anni. Tre attualmente i progetti di conservazione seguiti. Il parco sta promuovendo le campagne di protezione del ghepardo, della giraffa e dell’okapi. Proprio due esemplari di okapi, rarissimo mammifero africano, cugino della giraffa, arriverà al Parco Zoo Falconara nel 2018, primo ed unico zoo in Italia ad ospitarlo.