Nuovo Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Lo studentato all’ex Buon Pastore sarà pronto per l’estate 2019 (Fotogallery)

Questa mattina ad Ancona il presidente della Regione Ceriscioli, l’assessore regionale Bravi, il sindaco Mancinelli e il direttore dell’Erdis Brincivalli hanno effettuato un sopralluogo nel cantiere dove sarà realizzata una residenza per gli studenti universitari

Cantiere all'ex Buon Pastore

ANCONA – Nell’estate del 2019 la città avrà un nuovo studentato. L’intervento di restauro e risanamento dell’ex Buon Pastore è ripreso a dicembre, dopo un lungo periodo di sospensione dei lavori, necessario alla riconferma dei finanziamenti e alla rielaborazione progettuale. Questa mattina il presidente della Regione Luca Ceriscioli, l’assessore regionale all’istruzione Loretta Bravi, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, il direttore dell’Erdis Angelo Brincivalli e il direttore dei lavori e progettista dell’Erap Franco Ferri, hanno effettuato un sopralluogo nel cantiere dell’ex Buon Pastore (via Scosciacavalli), di proprietà dell’Erdis e destinato a residenza per gli studenti.

Il presidente della Regione Ceriscioli e l’assessore regionale Bravi

«È un intervento di grande valore per il diritto allo studio – dichiara Ceriscioli – e permette di abbattere i costi universitari. Inoltre i lavori permettono di riqualificare e restituire ai cittadini un pezzo importante di storia di Ancona. Il Buon Pastore rischiava di rimanere un’incompiuta e invece grazie alle competenze dei vari enti rinascerà. La Regione non ha fatto mai mancare il suo sostegno come dimostra anche l’ultima tranche di finanziamenti di oltre 4 milioni di euro, ma è stata soprattutto la volontà di tutti i soggetti coinvolti che ci ha permesso di ripartire. È servito un po’ di cuore per superare ostacoli che sembravano insormontabili e l’impegno dell’Erap è stato decisivo in questo percorso». «Si porta a termine – dichiara l’assessore Bravi – l’intervento su una struttura importante e con una storia complicata, perché lo scopo di questa giunta è quello innanzitutto di garantire a tutti gli studenti delle università marchigiane il diritto allo studio e gli stessi servizi di qualità».

Interno dell’ex Buon Pastore

«Dopo un periodo di sospensione – dichiara Brincivalli – i lavori sono ripartiti. Lo studentato ospiterà 88 posti letto e sarà pronto la prossima estate». Il finanziamento complessivo per la riqualificazione dell’ex convento settecentesco è di 19milioni di euro, di cui 4,5 milioni derivanti dal Miur, 8,3 milioni da UBI Banca, 4,1 milioni dalla Regione, 600mila euro dal Comune, 1,3 milioni dall’ex Ersu. Il progetto originario redatto dall’Università Politecnica delle Marche prevedeva 140 posti, ma è stato rielaborato nel 2016 dall’Erap Marche –Presidio di Ancona, al quale è stato affidato anche l’incarico di Direzioni Lavori e Coordinamento per la sicurezza.

Oltre agli 88 posti letto, sono previsti anche il restauro e la rifunzionalizzazione dell’ex chiesa, del campanile e del plesso chiostrale, e la residenza offrirà anche momenti di incontro mediante l’utilizzo delle sale polifunzionali, della biblioteca multimediale e del locale bar-caffetteria, non solo per gli studenti dell’Ateneo ma anche per tutto il centro storico. L’intervento di restauro e risanamento riguarda complessivamente 5.746 mq dove sorgeranno 88 posti alloggio, quattro sale studio, due sale riunioni, una biblioteca, una sala video/TV, uno spazio internet, una sala giochi, una lavanderia, un deposito biancheria, un auditorium, un guardaroba, un ufficio portierato, un deposito interno biciclette, tre depositi esterni biciclette, una caffetteria con locali accessori, un archivio.