I 160 anni della polizia locale. Rovaldi: «Lavoriamo per dare un servizio sempre migliore ai cittadini» (FOTO)

Cerimonia in Comune ad Ancona con il comandante del corpo dorico e la prima cittadina Valeria Mancinelli. Tra le principali attività svolte negli ultimi nove mesi, il bomba day e quelle legate all'abuso edilizio con l'abbattimento delle "colonne romane" al Passetto. Presto il presidio fisso al Piano

I 160 anni polizia locale di Ancona

ANCONA – Nuovi palmari in arrivo per “dialogare” in tempo reale con la centrale operativa e al via progetti scuole sicure e prevenzione delle truffe agli anziani, oltre al concorso per 27 nuovi agenti. Sono queste le novità salienti che interesseranno il corpo di polizia locale, illustrate questa mattina (18 giugno) dalla comandante Liliana Rovaldi a Palazzo degli Anziani ad Ancona in occasione del 160esimo anniversario di fondazione della polizia locale (istituita il 19 giugno 1859).

Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, il vescovo Monsignor Angelo Spina, il procuratore capo di Ancona Monica Garulli, i vertici di polizia, carabinieri, finanza, vigili del fuoco e marina militare.

«Lavoriamo per dare un servizio sempre migliore ai cittadini», ha detto la comandante Rovaldi che ha ricordato come negli anni dalla sua fondazione il corpo di polizia locale abbia subito una profonda evoluzione, cambiando nome diverse volte, da guardie, a vigili urbani, per poi chiamarsi polizia municipale e o oggi polizia locale. Una trasformazione che ha visto la polizia locale crescere soprattutto dal punto di vista delle competenze, del ruolo svolto e della professionalità.

Il sindaco Valeria Mancinelli eil comandante della polizia locale di Ancona Liliana Rovaldi

«C’era bisogno di rilanciare la polizia locale – ha detto il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli – e di dare un segnale forte che la polizia locale è uno strumento essenziale per la comunità, per la convivenza civile che è uno dei diritti fondamentali degli esseri umani». Il sindaco ha sottolineato l’importanza del corpo che deve essere una polizia di prossimità «in rapporto di vicinanza, stima e affetto con i cittadini».

La comandante della polizia locale di Ancona, Liliana Rovaldi, nel suo intervento ha tracciato un bilancio delle attività e delle novità salienti che hanno caratterizzato la polizia locale di Ancona negli ultimi nove mesi, tra le quali spicca il concorso per l’assunzione di 27 nuovi agenti di polizia locale, dei quali 17 entreranno a settembre e gli altri 10 nel 2020 (domande entro l’8 luglio). In questo modo ha ricordato la Rovaldi «potremo mantenere la promessa fatta a gennaio 2019 da me e dal sindaco di aprire il locale già pronto al Piano per ospitare un operatore di polizia locale», un presidio fisso in un quartiere che registra spesso criticità dal punto di vista della sicurezza. Inoltre, grazie alle nuove assunzioni, potrà essere implementato anche il servizio vigili di quartiere che da 2 unità passerà 4.

Le autorità presenti alla cerimonia

Tra le novità salienti anche l”informatizzazione dei servizi e i nuovi palmari che mettono la polizia locale al passo con la tecnologia più moderna e che tramite un’App permetteranno agli agenti di comunicare in tempo reale alla centrale operativa il risultato al termine di un intervento. Un servizio importantissimo, ha sottolineato Liliana Rovaldi, nel ricordare che in Italia è stato messo in funzione solo dal comando di Genova circa un mese fa. Poi, le ricetrasmittenti di ultima generazione dotate di gps, con monitor per vedere la posizione delle pattuglie e, in caso di intervento, inviare la più vicina.

Un corpo sempre più vicino ai cittadini, quello della polizia locale di Ancona, che si occupa in prima linea anche di prevenzione. Tra i progetti in partenza, finanziati dal Ministero dell’Interno, il progetto “scuole sicure” per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, che vedrà anche l’installazione di tre telecamere negli istituti Podesti, Collodi e Marconi, e incontri con genitori e psicologi. Poi “l’apparenza inganna” il progetto che intende contrastare le truffe agli anziani e che si articolerà attraverso alcuni incontri che vedranno anche la presenza di assistenti sociali.

«Quest’anno per la prima volta abbiamo accolto all’interno del comando cinque ragazzi della scuola superiore Itis Volterra, settore nautico e aereonautico, per il progetto formativo di alternanza scuola-lavoro», ha detto il comandante nel ricordare che i ragazzi hanno collaborato fattivamente alle attività del comando anche attraverso il front-office. «Credo che per loro sia stata un esperienza positiva – ha detto – ma sicuramente anche per noi sia dal lato umano che professionale, dato che si sono distinti per capacità nell’apprendere il nostro lavoro amministrativo».

Inoltre Rovaldi a ricordato che all’interno del comando sono stati ospitati il corso per Guardia Zoofila per il controllo capillare dei cani non al guinzaglio e delle deiezioni canine nei parchi nelle strade. L’altro corso ha riguardato invece la formazione degli autisti Conerobus che con decreto del sindaco sono diventati ausiliari del traffico con il potere di sanzionare gli automobilisti indisciplinati nelle corsie preferenziali e alle fermate dei bus.

I volontari civici comunali. Sa sinistra, Matteucci Giancarlo, Giuggioloni Giovanni, Antolini Danilo e Marinelli Cecilia

Tra gli appuntamenti più impegnativi della polizia locale, il comandante ha ricordato il bomba day il 20 gennaio scorso con il disinnesco dell’ordigno bellico, che ha visto gli agenti tutti in servizio, proprio nel giorno in cui ricorre il patrono delle polizia locale San Sebastiano. E poi la Fiera di San Ciriaco che ha impegnato gli agenti nel controllo della viabilità dell’area esterna e di quella interna alla manifestazione. Infine il colpo inferto agli abusi edilizi con l’abbattimento delle cosiddette “colonne romane” nella zona delle grotte del Passetto.

Alcune foto della cerimonia

In chiusura di cerimonia sono stati consegnati gli encomi agli agenti che si sono distinti in servizio e gli attestati ai volontari civici.

Numerosi gli encomi assegnati per attività di particolare rilevanza svolte dal personale appartenente al comando dorico: Claudio Giaccaglia, Marco Talevi, Roberto Mattioni, Luca Monteburini, Aimone Maggi, Mirco Boriza, Angela Calaprice, Marco Ivano Caglioti, Mariano Moresi, Alessandra Mosca, Daniele Gambini, Steven De Luca, Luca Martelli, Mattia della Corte, Maurizio Recanatesi, Maria Francesca di Stefano, Stefano Fiori, Benito Socci, Monica Riccione, Paola De Petrillo, Giovanni Capuano, Monica Coacci, Fulvio Fornich.

Riconoscimenti anche ai volontari civici: Matteucci Giancarlo, Giuggioloni Giovanni, Antolini Danilo, Prezioso Silvio, Marinelli Cecilia. Infine un particolare ringraziamento ai prossimi pensionati del corpo: Armando Strologo, Gianni Marconi, Andrea Agostinelli, Stefano Sassi, Fabrizio Morresi.