Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Letture estive, i consigli della libreria Fogola: «Tanto interesse per i libri sulle Marche»

Ci siamo fatti suggerire alcuni titoli dalla libreria anconetana: tra le proposte: “Il Colibrì” di Sandro Veronesi, “Gli scomparsi” di Alessia Tripaldi e “Sedici parole” di Nava Ebrahimi

ANCONA – Gialli e thriller, novità e romanzi d’esordio, classici senza tempo e libri su Ancona, le Marche e la storia locale. Per tanti l’estate è quel periodo dell’anno in cui potersi dedicare ai libri e alle classiche letture estive. Non si può partire per una vacanza, al mare o in montagna, senza avere con sé un buon libro, ma anche per chi ha deciso quest’anno di rimanere a casa leggere un libro è sempre una buona idea.

Simona Rossi, titolare della libreria Fogola

«Quest’estate le persone stanno acquistando più libri – dichiara Simona Rossi, titolare della libreria Fogola di Ancona – probabilmente perché rispetto all’anno scorso tanti non sono partiti per le vacanze. Solitamente i lettori in questo periodo acquistano i libri nelle località balneari, mentre quest’estate li stanno comprando in città. Stiamo vendendo molti libri, anche di autori meno conosciuti ma di grande interesse. Molti ci stanno chiedendo le guide turistiche sulle Marche e libri sulla storia locale, romanzi scritti e ambientati nelle Marche, saggi o storie legate ad Ancona e alla regione. C’è una riscoperta del locale, un crescente interesse per il nostro territorio».

Ecco, dunque, i consigli di lettura della libreria Fogola per le vacanze estive.

VINCITORE DEL PREMIO STREGA «Tanti ci stanno chiedendo “Il Colibrì” di Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, – spiega Simona Rossi – ma anche altri libri candidati, tra cui “Almarina” di Valeria Parrella e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio».

Marco Carrera, il protagonista del romanzo di Sandro Veronesi, è il colibrì. La sua è una vita di continue sospensioni ma anche di coincidenze fatali, di perdite atroci e amori assoluti. Non precipita mai fino in fondo: il suo è un movimento incessante per rimanere fermo, saldo, e quando questo non è possibile, per trovare il punto d’arresto della caduta – perché sopravvivere non significhi vivere di meno. Intorno a lui, Veronesi costruisce altri personaggi indimenticabili, che abitano un’architettura romanzesca perfetta. Un mondo intero, in un tempo liquido che si estende dai primi anni settanta fino a un cupo futuro prossimo, quando all’improvviso splenderà il frutto della resilienza di Marco Carrera: è una bambina, si chiama Miraijin, e sarà l’uomo nuovo.

GIALLI E THRILLER – La libreria Fogola consiglia «due ottimi romanzi: “Gli scomparsi” di Alessia Tripaldi, giovane scrittrice esordiente che vive ad Ancona, e “Una cadillac rosso fuoco” di Joe R. Lansdale, un classico americano di altissimo livello».

Gli scomparsi” non è solo un thriller psicologico che toglie il respiro: è il viaggio al termine della ragione dove si nasconde l’altra faccia di ognuno di noi. Una forza narrativa irresistibile e una tensione travolgente sono solo alcuni degli ingredienti di questa storia. Alessia Tripaldi conduce i lettori nei labirinti della psiche umana, in bilico tra luce e ombra.

ROMANZI – La libreria Fogola ne consiglia due: “Piccoli suicidi tra amici” di Arto Paasilinna, e “Sedici parole” di Nava Ebrahimi. «Il primo – spiega la titolare – è un classico della letteratura comica, il secondo è un romanzo d’esordio, bello e toccante».

“Sedici parole” è un bellissimo romanzo sulle origini e la famiglia. Dopo la morte della nonna, Mona decide di tornare in Iran per un ultimo saluto a quella donna testarda, orgogliosa, con la battuta sempre pronta – e spesso inappropriata – sulle labbra. Il Paese che trova è una terra ormai inafferrabile, in parte sconosciuta. Quella visita si trasforma in un confronto inatteso con le proprie origini e la storia di famiglia. Attraverso sedici parole, una per ogni capitolo del romanzo, Nava Ebrahimi conduce i lettori in un viaggio magico e poetico nel cuore di un Paese pieno di silenzi ed enigmi. Si muove tra infanzia ed età adulta, racconta un mondo di donne forti, misericordiose e talvolta crudeli, di uomini e sogni, di sconfitte e dignità, di fughe e amori nascosti. Sedici parole è stato premiato come Migliore debutto dell’anno in Austria e regala una voce nuova, sensibile e acuta della letteratura che si muove tra culture diverse.

GUIDE E LIBRI SU ANCONA E LE MARCHE – Simona Rossi spiega che «sono molto richiesti i romanzi legati alla storia cittadina e le guide turistiche. Uno dei libri più venduti è “Ancona prima della tempesta” di Sergio Sparapani, libro fotografico sulla guerra. Tra i libri venduti e consigliati anche quelli di due scrittori anconetani: “Dietro la scena” di Marco Ascoli Marchetti e “Ancona, la porpora, l’acqua” di Paolo Morini, libro di storia locale che racconta le vicende di Ancona tramite l’acqua. Per i bambini invece consigliamo “Mitì, la leggenda della spiaggia delle Due Sorelle”».