Lega, l’accusa: «Ennesimo furto di atti da parte della maggioranza»

Bocciate le due mozioni della Lega, presentate per contrastare i furti in appartamento. I consiglieri anconetani Marco Ausili, Antonella Andreoli e Maria Grazia De Angelis: «Rattristati e preoccupati per come viene usato il consiglio comunale»

La seduta del Consiglio comunale ad Ancona
La seduta del Consiglio comunale ad Ancona

ANCONA – Il gruppo consiliare della Lega denuncia «l’ennesimo furto di atti da parte della maggioranza», riguardante due mozioni presentate oggi in consiglio comunale per contrastare i furti in appartamento.

Da sin. Maria Grazia De Angelis, Antonella Andreoli e Marco Ausili

«Come funziona il lavoro della maggioranza in consiglio comunale? Prende una mozione della minoranza, ne fa propri i contenuti saccheggiandoli, poi, avendo la maggioranza numerica, fa bocciare la mozione della minoranza e fa promuovere la sua. È accaduto spesso – denunciano i consiglieri della Lega Marco Ausili, Antonella Andreoli e Maria Grazia De Angelis – e anche nel consiglio comunale di oggi, nel quale abbiamo portato al voto due mozioni, protocollate il 6 marzo, per contrastare i furti in appartamento. Ebbene, i contenuti di tali mozioni sono stati depredati da un ordine del giorno della maggioranza scritto in fretta e furia e presentato proprio durante il consiglio. Ordine del giorno che è stato fatto passare, mentre le nostre mozioni sono state bocciate dalla maggioranza».

La Lega, con le due mozioni, aveva chiesto «una maggiore cooperazione tra polizia locale e altre forze dell’ordine per un maggiore pattugliamento e presidio del territorio, il rapido potenziamento del Corpo di Polizia locale tramite una migliore formazione degli agenti, un nuovo concorso per aumentare l’organico, e pieno sostegno al validissimo nucleo di Polizia giudiziaria».

«Da una parte siamo contenti – commentano i consiglieri della Lega – perché è solo grazie alle nostre iniziative e alle nostre attività di impulso che sono stati portati al voto atti riguardanti la sicurezza e il contrasto ai furti in appartamento, dall’altra però siamo davvero rattristati e preoccupati per come viene usato il consiglio comunale. Consiglio nel quale i gruppi di minoranza vengono maltrattati e raggirati da chi pensa di esercitare il potere in senso assolutistico e arrogante, come questo Sindaco».

 

Leggi anche: “Furti in appartamento, la Lega presenta un pacchetto di mozioni per la sicurezza”

Leggi anche: “Ausili (Lega) ed Eliantonio (Fdi): «Mancano ancora i vigili di quartiere e il presidio della PM»