Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

L’Anek Lines battezza il galà di presentazione di Tipicità in blu 2020

È stata presentata nel porto di Ancona l'edizione 2020 del celebre festival dorico dedicato alla blue economy. Tanti gli ospiti presenti che hanno spiegato le finalità del ciclo di eventi in calendario per sabato e domenica

Angelo Serri, direttore di Tipicità in Blu 2020

ANCONA- È stata presentata a bordo dell’Anek Lines, nel porto di Ancona, l’edizione 2020 di Tipicità in blu del 10-11 ottobre. Il caratteristico festival anconetano riguardante la blue economy e tutto ciò che è connesso, nonostante il contesto sanitario dettato dal coronavirus, si svolgerà regolarmente seppur con le dovute attenzioni del caso. Il progetto è stato pilotato da Comune di Ancona e Camera di Commercio con vari partner privati che hanno reso possibile la manifestazione. E come da tradizione il galà di presentazione ha rispettato le attese, raccogliendo un importante numero di ospiti ben orchestrati dall’esperto presentatore Alberto Monachesi (responsabile anche delle relazioni esterne di Tipicità).

Massimo di Giacomo (amministratore unico di Anek Lines) alla presentazione di Tipicità in Blu 2020

A dare il benvenuto il padrone di casa Massimo di Giacomo, amministratore unico di Anek Lines Italia: «Volevo ringraziare Tipicità per aver pensato alla nostra nave. Siamo orgogliosi di ospitare questo galà di presentazione, di questi tempi dobbiamo essere bravi ad unire comportamenti individuali e risposte globali per vincere questa battaglia». Ci saranno conferenze specifiche, degustazioni, incontri, giornate tematiche distribuite tra il quartier generale della Mole Vanvitelliana, Marina Dorica e l’Autorità di Sistema. Nel dettaglio il programma delle giornate è consultabile sul sito www.tipicitàinblu.it.

Pierpaolo Sediari (vicesindaco di Ancona) alla presentazione di Tipicità in Blu 2020

In rappresentanza dell’amministrazione comunale era presente il vicesindaco di Ancona Pierpaolo Sediari: «Abbiamo lavorato tanto e ragionato a lungo se fare questa manifestazione oppure no. C’è voluta tanta pazienza, da parte di tutti, ma nessuno si è voluto tirare indietro. L’amministrazione comunale deve rendersi partecipe, creare le condizioni per far lavorare tutti e nel miglior modo possibile». Significative le parole di Angelo Serri, Direttore di Tipicità in Blu: «La Blue economy è troppo importante per la città di Ancona. Questo è il laboratorio ideale perchè c’è tutto quello che riguarda il mare e va anche oltre. Ci stiamo elevando, sono contenuti attivi e operativi. Abbiamo prodotto un salto di qualità notevolissimo».

Il Rettore dell’Univpm Gianluca Gregori

Tra i partner una voce autorevole è stata quella di Marco Moreschi di Banco Marchigiano: «Siamo partner e non sponsor. Vogliamo essere uno degli attori dello sviluppo economico che sta facendo Tipicità». La chiosa finale è stata curata da Gianluca Gregori, Rettore dell’Univpm: «Il vero sforzo da fare è trovare strumenti di integrazione tra i vari settori. Migliorare il mare e legarlo al turismo, creare turismo. Possiamo e dobbiamo crescere ancora».