Grande festa per i laghetti ritrovati. Mancinelli: «Luogo incantato, guai ai vandali» (FOTO)

È stata la storica conduttrice Rai Rosanna Vaudetti ad annunciare, ieri, 1 giugno, l'inaugurazione di uno dei luoghi del cuore della città: «Sono particolarmente emozionata perché sono nata al Passetto»

L'inaugurazione dei Laghetti del Passetto
L'inaugurazione dei Laghetti del Passetto

ANCONA – «Signore e signori, in diretta da Ancona, l’inaugurazione dei laghetti del Passetto». Con queste parole e con la sua voce inconfondibile la celebre concittadina Rosanna Vaudetti, storica annunciatrice e conduttrice Rai, ha annunciato sopra il ponticello l’inaugurazione dei laghetti e ha fatto partire il countdown. Migliaia le persone che hanno deciso di non mancare ieri pomeriggio (1 giugno) alla grande festa al Passetto e che hanno visto con i loro occhi la rinascita di uno dei luoghi del cuore della città e dell’infanzia di tanti anconetani. Al termine del conto alla rovescia, il sindaco Valeria Mancinelli ha tagliato il nastro, il velo che copriva una parte dei laghetti è stato tolto e tantissimi palloncini colorati sono volati in cielo.

«Sono particolarmente emozionata perché sono nata al Passetto – ha detto Rosanna Vaudetti – in questo parco venivano a giocare i miei figli e quest’anno in questo luogo incantato sono con i miei nipotini». La Vaudetti ha detto che quando è ad Ancona «mi piace sentire parlare l’anconetano», così ha deciso di leggere «alcuni versi di Piero Pieroni che ha scritto all’ora del tramonto. In questa città il tramonto è meraviglioso, Ancona è l’unica città dove il sole sorge e tramonta sul mare».

«Oltre alla bellezza mozzafiato del panorama – ha detto il sindaco Valeria Mancinelli – sembra il luogo di un film, di una favola moderna, invece è la realtà e ce l’abbiamo a due passi da casa. Oggi è una bella giornata e la cosa più bella è vedere i vostri volti contenti. Abbiamo tutti riconquistato un altro luogo del cuore e dell’identità della città. L’orgoglio anconetano è questo: essere felici e fieri delle proprie bellezze, godercele e offrirle al mondo. Certo dobbiamo riuscire a mantenerle. In molti commenti sui social, c’è chi oltre alla gioia per la riqualificazione del posto ha mostrato la propria preoccupazione, in quanto l’area potrebbe essere vandalizzata e sporcata. Quindi bisogna che tutti, ognuno con il proprio ruolo, facciamo sentire la nostra condanna, riprovazione, nei confronti di chi commette atti vandalici. È necessaria una vera e propria rivolta morale verso questi atteggiamenti. Deve crescere l’educazione e su questo ci impegneremo nelle prossime settimane, ma stasera godiamoci la festa».

Dopo un lungo intervento di restyling, tutta la zona compresa tra la pista di pattinaggio, i laghetti e la piscina comunale, è stata completamente riqualificata. Si tratta di un’area pari a circa 13mila mq affacciata sul mare Adriatico, ora totalmente visibile grazie anche a un importante intervento di bonifica e riorganizzazione del verde. E, come una volta, nei laghetti sono anche tornati i pesci rossi. Proprio la sindaca, appena scesa dal ponticello, ha immerso alcuni pesci rossi nei laghetti. Davvero una grande festa oggi, soprattutto per i bambini, che si sono divertiti nei nuovi giochi, nella restaurata pista delle biglie e tra il verde. Centinaia anche le persone che si sono radunate attorno alla pista di pattinaggio per assistere alla performance di pattinaggio artistico a cura di Asd Ancona Skating, mentre davanti alla piscina comunale, nella ripristinata pista da ballo che risale agli anni ‘60, spazio per l’aperitivo con panorama mozzafiato e al “Vintage party”, con la partecipazione del gruppo anconetano “I Pronipoti” e la musica degli anni ’60 e ’70.