Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ladri in azione tra le vetture in sosta dei bagnanti, due arresti a Palombina

Erano stati visti aggirarsi con fare sospetto da alcuni passanti che hanno avvisato il 113: l'intervento tempestivo ha permesso di trovarli ancora in possesso di 230 euro rubati da un'Audi, nel cui abitacolo era stato lasciato un portafogli

ANCONA – Due ladri tra le auto in sosta a Palombina sono stati arrestati dalla Polizia dorica nel pomeriggio di ieri, mercoledì 7 agosto. Le manette sono scattate ai polsi di un 47enne della provincia di Matera e di un 24enne del livornese, segnalati al 113 dai passanti che li avevano visti aggirarsi con fare sospetto in un parcheggio.

Le volanti della Questura sono arrivate celermente, trovando i due ancora intenti ad armeggiare tra le vetture in sosta: alla vista degli agenti hanno tentato la fuga verso un centro commerciale, abbandonando a terra una gruccia appendiabiti in metallo, di quelle usate dalle lavanderie, modificata ad arte per poter aprire le portiere delle auto.

La tecnica aveva dato i suoi frutti: erano infatti riusciti ad aprire un’Audi A6, nel cui abitacolo era lasciato un portafogli. Con loro i due ladri avevano ancora i 230 euro asportati, che sono stati riconsegnati al legittimo proprietario, ignaro di tutto poiché si era recato al mare.

Entrambi con precedenti penali per reati contro il patrimonio, i due sono stati arrestati per furto aggravato in concorso tra loro. Dalle testimonianze raccolte, era emerso che avevano provato ad aprire – senza riuscirvi – anche altre auto, infilando la gruccia tra il finestrino ed il montante.

Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto: nei confronti dei due ladri è scattata la misura cautelare del divieto di dimora dal Comune di Ancona, la denuncia e il foglio di via obbligatorio dal Comune di Ancona per tre anni emesso dal Questore di Ancona.