Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

La gigantografia al Caffè Bedetti per un maggior decoro in centro

L’operazione è stata resa possibile grazie al Rotary Club Falconara e nella foto è raffigurato l'obelisco di piazza del Municipio che si frappone tra lo sguardo di chi esce da Palazzo Bianchi e il mare

Gigantografia al Caffè Bedetti

FALCONARA MARITTIMA – È partito simbolicamente ieri mattina il percorso di risistemazione del centro per innalzare i livelli di decoro. Da ieri la vetrata dell’ingresso principale dello storico bar cittadino Caffè Bedetti porta all’attenzione dei passanti, grazie ad una splendida foto di Giorgio Marinelli, uno degli scorci più suggestivi di Falconara. Si tratta dell’obelisco di piazza del Municipio che si frappone tra lo sguardo di chi esce da Palazzo Bianchi e il mare. Una gigantografia che vuole testimoniare la volontà dell’Amministrazione di rendere più gradevole il centro.

L’operazione è stata resa possibile grazie al Rotary Club Falconara che ha personalizzato con le immagini dei più bei scorci della città il Consiglio Comunale. Una serie di gigantografie che hanno dato una identità alla sala che ospita l’assise civica. La gigantografia al Caffè Bedetti sulla via Flaminia, davanti alla stazione ferroviaria, è il primo tassello di una serie di azioni mirate che saranno messe in campo dall’Amministrazione per una delle vetrine più importanti e più famose della città: quella del Caffè Bedetti. Il locale che aveva fatto conoscere Falconara in Italia e nel mondo per le sue prelibatezze e in particolare per il torrone. Da fiore all’occhiello della città era finito in stato d’abbandono per la chiusura dell’attività commerciale.

Oltre a questo percorso che sarà meglio definito nei prossimi incontri tra Amministrazione e commercianti prosegue il progetto Centro città/Centro storico. Un vero Laboratorio Urbanistico Partecipato per progettare la variante al PRG per la rigenerazione urbana dell’area del “Centro città, Centro Storico cuore di Falconara Marittima” volta a facilitare gli interventi sull’edificato, individuare gli elementi di degrado per agevolare interventi di ristrutturazione, recupero o riuso. Si tratta di un percorso di definizione e rilancio del centro storico e dei suoi punti distintivi, isolati caratteristici, tra cui parco Kennedy, Palazzo Bianchi, la Stazione Ferroviaria, il centro Pergoli e le altre opere che caratterizzano l’abitato compreso nel quadrilatero tra via XX Settembre, via Rosselli, via Leopardi, via Mameli e parte della via Flaminia.