La “Belle époque” e l’Ottocento in rsa

Per l’occasione alla "Residenza dorica" di Ancona è stato anche inaugurato il nuovo giardino della struttura: un'area verde attrezzata per la fisioterapia e la rieducazione funzionale che si affianca a quella già esistente, allestita con i giochi per i nipoti degli ospiti della rsa e per i figli dei dipendenti

La giornata di festa in rsa

ANCONA – La “Belle époque” e l’Ottocento rivivono in rsa. Come ogni anno è tornata la Festa d’estate alla “Residenza dorica” di Ancona, zona Baraccola, del Gruppo “Santo Stefano riabilitazione” e quest’anno è stata tutta dedicata al secolo che ha segnato la storia contemporanea con grandi trasformazioni e che ancora oggi è uno dei periodi storici più evocativi e di maggior fascino.

Gli ospiti della struttura, i loro familiari e i cittadini intervenuti sono stati coinvolti in un’atmosfera da favola che ha caratterizzato un suggestivo e colorato pomeriggio danzante con protagonisti i ballerini dell’Accademia Danze ottocentesche. Ambientazione e addobbi sono stati invece realizzati dagli ospiti della struttura nelle scorse settimane nel corso dei laboratori educativi condotti dagli operatori della rsa.

Nell’occasione il direttore della struttura Lucia Masiero ha anche inaugurato un nuovo spazio, il “Giardino della residenza”, un’area verde attrezzata per la fisioterapia e la rieducazione funzionale all’aperto e che va ad arricchire la zona verde già esistente, allestita con i giochi per i nipoti degli ospiti della rsa e per i figli dei dipendenti. L’apertura del giardino è un ulteriore tassello messo a disposizione da “Residenza dorica” nel percorso finalizzato all’elevata qualità della cura della persona.