Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

La baia di Portonovo piange Marisa, la figlia della mitica “Emilia”

Si è spenta all'età di 84 anni Marisa Dubbini, una delle anime di Portonovo. Nell'articolo il ricordo commosso di chi l'ha conosciuta e apprezzata in vita. I funerali si terranno alla chiesa del Poggio

Marisa Portonovo
"Marisa" Dubbini, morta all'età di 84 anni. Se ne va una delle anime di Portonovo

ANCONA- Insieme alla sua famiglia ha scritto la storia della Baia di Portonovo per generazioni. Ancona piange la scomparsa di Marisa (Maria Luisa) Dubbini la figlia della mitica “Emilia”, da cui prende il nome lo storico ristorante di Portonovo. Se ne è andata all’età di 84 anni sconfitta da una malattia nell’affetto generale, a testimonianza di una vita dove si è fatta voler bene ed apprezzare da tutti. Con i suoi piatti, e i suoi “moscioli”, ha conquistato palati illustri come quello del Principe Carlo d’Inghilterra nel 1986. A piangerla, oltre alle centinaia di amici, parenti e conoscenti, ci sono il marito Franco Rubini, altra istituzione di Portonovo, e i figli Federica ed Edoardo. Questo il saluto del suo ristorante “Da Emilia”:

«Marisa ci ha lasciato. Ci ha lasciato la moglie, la mamma, la nonna, la zia. Ci ha lasciato la pioniera, la custode della memoria di sua mamma Emilia e ultima testimone del grande cambiamento di Portonovo da luogo paludoso e inospitale nella splendida baia che ci sta tanto a cuore. Ci ha lasciato una cuoca di grande esperienza, erede delle ricette di sua mamma Emilia e profonda conoscitrice della nostra tradizione culinaria. Ci ha lasciato un vuoto difficile da colmare, non sarà facile andare avanti senza il suo sguardo sempre attento, senza il suo piglio da guerriera che fino all’ultimo ha lottato contro la malattia. Grazie per tutti i messaggi e le manifestazioni di affetto, ci fanno sentire meno soli. Franco, Federica, Edoardo, la nuora e gli adorati nipoti».

Saluti anche dalla Baia di Portonovo: «Il vuoto che lasci a Portonovo, nella tua Portonovo di cui sei stata e sarai sempre una pietra miliare, non riusciremo mai a colmarlo. Grazie Marisa per tutto quello che ci hai insegnato. Ciao Marisa».

Toccante anche il messaggio di Paolino Giampaoli, figlio del mai dimenticato parcheggiatore della Baia Sergio, che con Marisa aveva un rapporto speciale tanto da chiamarla Zia: «Non ci credo ancora. Ho appena appreso da Federica sua figlia la scomparsa di zia Marisa. Racchiudere tutti i bei ricordi in questo post non basterebbe. Preferisco tenermeli nel cuore e nella mente. Non eri mia zia di sangue, ma ti ho sempre e vi ho chiamato così a te e Franco. Mi siete stati sempre vicini nei momenti belli e brutti molto più di tanti parenti di sangue. Non lo dimenticherò mai. Ora riposa in pace e mi raccomando cucina per i nostri cari i tuoi meravigliosi spaghetti con i moscioli. Un forte abbraccio a Zio Franco, Federica, Edoardo e a tutti i parenti».

I funerali si svolgeranno domani alle 14.30 a Portonovo, zona lago grande mentre la camera ardente è stata già allestita da oggi nella sala del commiato Bacchielli di Sirolo.