Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Italrugby, presentata in video la sfida di Ancona con le Isole Fiji

Lanciato l'evento del 21 novembre al Del Conero, tra azzurri e selezione del Sud Pacifico, a porte chiuse e trasmesso da Mediaset. Intervenuti gli assessori comunale Guidotti e regionale Latini

Andrea Guidotti
L'Assessore allo Sport del Comune di Ancona Andrea Guidotti

ANCONA- Tutto pronto per Italia-Isole Fiji, in programma il 21 novembre allo stadio Del Conero di Ancona alle 13.45. Il match si disputerà a porte chiuse ma sarà trasmesso in diretta sul canale 20 di Mediaset. Stamattina, in rigorosa videoconferenza, è avvenuta la presentazione ufficiale dell’evento (insieme agli altri in programma per la Federazione Italiana Rugby) diretta dal responsabile della comunicazione della FIR Andrea Cimbrico. Dopo il saluto da parte del presidente federale Alfredo Gavazzi e del condirettore di Mediaset Alberto Brandi, la parola è stata data all’Assessore allo Sport del Comune di Ancona Andrea Guidotti (presente anche Cosimo Guccione, Assessore allo Sport di Firenze che ospiterà invece la sfida del 14/11 con la Scozia):

«Speriamo che sia un debutto assoluto nel nostro stadio da ricordare – ha esordito Guidotti – Siamo per la prima volta ad ospitare la nazionale che affronterà le Isole Fiji (nei 12 precedenti sei vittorie per parte) e voglio ringraziare la FIR che ha reso possibile tutto questo. Siamo orgogliosi e felici perchè il mondo rugbistico è ormai una costante dello sport italiano e ad Ancona lo sappiamo bene. Voglio rimarcare la grande attività dell’Unione Rugbistica Anconitana del presidente Ernesto Cimino, che gestisce magistralmente un centro sportivo come il Nelson Mandela che tanti invidiano, fondamentale per la crescita del movimento. Abbiamo già avuto manifestazioni come “Rugby per Tutti” che hanno portato nel capoluogo oltre 3000 giovani a testimonianza del gran rapporto che si è instaurato tra la nostra città e la federazione. Peccato solo le porte chiuse, avrei sognato il Del Conero pieno ma forse, quando tutta questa pandemia sarà finita, sarebbe bello riavere un’altra possibilità del genere per far sentire tutto il calore della nostra Ancona».

Piena soddisfazione anche nelle parole di Giorgia Latini, neoassessore della Regione Marche: «E’ un momento difficile e complicato e sapere che la nazionale di rugby verrà nelle Marche fa sempre piacere. Magari, la prossima volta, speriamo di accoglierla con uno stadio pieno e senza la pandemia. La palla ovale contiene valori importanti incarnati dal terzo tempo, nel capoluogo avrà la massima visibilità e la cosa più bella è che tutto si svolgerà in un contesto conviviale e amichevole. Lo sport può e deve dare un messaggio sociale, trasmettere un benessere fisico ed essere improntato sulla buona salute. Ringrazio il presidente Gavazzi e ringrazio Mediaset per la diretta televisiva».

Alla parte “tecnica” della conferenza hanno partecipato anche il capoallenatore Franco Smith e il capitano Luca Bigi.