Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ingoia un würstel con una vite, operazione salva vita per una cagnolina

L’animale si trovava in piazza Cavour, ad Ancona, con la padrona, quando ha mangiato l’esca killer. Il boccone spuntato da una aiuola

Diana, la cagnolina salvata

ANCONA – Un pezzo di würstel con dentro una vite poteva costare la vita ad una cagnolina di razza che lunedì sera (18 ottobre), alle 20, lo ha mangiato mentre passeggiava con la sua padrona. È successo in piazza Cavour, sul lato davanti al palazzo sede dei consiglieri regionali.

Diana, una segugia francese di tre anni, aveva appena superato il chiosco chiuso che sta davanti a Ciavattini quando ha addentato qualcosa. La proprietaria si è accorta e ha cercato di vedere cosa fosse ma lo aveva già ingoiato. A terra però c’era un pezzo di würstel con infilata dentro una vite da tre centimetri. Presa dal sospetto che la cagnolina avesse mangiato una esca è corsa dalla veterinaria, la “Clinica Veterinaria Flaminia”, per farle fare una radiografia. L’esito è stato positivo: la vite c’era, era arrivata quasi allo stomaco. La cagnolina è stata operata e sono stati avvisati carabinieri e vigili urbani. La clinica e l’Oipa hanno fatto poi un post sulle loro pagine Facebook per avvisare del ritrovamento ed invitare i proprietari di cani a fare attenzione. Già il 18 settembre un altro würstel con una vite dentro era stato trovato sempre tra le siepi di piazza Cavour, all’altezza della edicola, sul lato opposto. 

La vite che poteva uccidere Diana
Exit mobile version