Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Incendi boschivi, l’assessore Sciapichetti risponde al Presidente del Parco del Conero

Il presidente del Parco del Conero Gilberto Stacchiotti, dopo il rogo a San Michele a Sirolo, aveva affermato che si poteva fare qualcosa di più: «se la Regione non avesse eliminato Canadair ed elicotteri e chiuso i finanziamenti con le associazioni di volontariato»

Incendio San Michele

ANCONA- Toni accesi tra l’assessore regionale Angelo Sciapichetti e il presidente del Parco del Conero Gilberto Stacchiotti dopo che quest’ultimo ha affermato che sul fronte degli incendi boschivi si poteva fare qualcosa di più «se la Regione non avesse eliminato Canadair ed elicotteri e chiuso i finanziamenti con le associazioni di volontariato». L’assessore all’Ambiente, Parchi e Protezione civile non usa mezzi termini e risponde a Stacchiotti.

«La Regione Marche non ha tagliato Canadair per il semplice motivo che non ne ha mai avuti come non ne dispongono le altre Regioni italiane, né ha ridotto fondi alla lotta agli incendi ma anzi li ha aumentati di quasi 100 mila euro rispetto allo scorso anno-  replica Sciapichetti-. Allora o Stacchiotti mente sapendo di mentire, evidentemente per scopi personali propagandistici o si è confuso:  i Canadair sono in dotazione solo al Ministero dell’Interno che ne dispone discrezionalmente caso per caso ove se ne ravvisi la necessità. Gli elicotteri antincendio invece, di cui la Regione dispone in convenzione con i Vigili del Fuoco, hanno funzionato benissimo come avrà potuto notare anche Stacchiotti nel recente incendio a Sirolo, nel Parco del Conero. Quindi Stacchiotti dà notizie infondate, tendenziose con l’unico fine di fare polemica strumentale. Informazioni ingiustificate e pericolose che danneggiano tutti in un momento particolarmente delicato per il nostro territorio e per i Parchi.

Angelo Sciapichetti, assessore regionale all’Ambiente

E invece di richiamare alla massima collaborazione fra enti e istituzioni, alla sinergia costruttiva, che fa? Non trova altro modo per cercare visibilità che sparare sul governo regionale infondendo sfiducia negli operatori e in quanti lavorano a queste gravi emergenze. Lavoratori e volontari che ringrazio a nome della Regione per l’impegno forte che mai fanno mancare e ai quali  con il prossimo assestamento di Bilancio arriverà la somma necessaria per il mantenimento dei  mezzi con i quali svolgono la loro preziosa attività. Anche questo Stacchiotti dovrebbe sapere ma reitera nella polemica pretestuosa a distanza di 15 giorni, pur conoscendo la situazione –  o per lo meno me lo auguro visto che vuole fare il presidente di un Parco regionale-  e dovrebbe informarsi prima di parlare».

L’assessore Sciapichetti ricorda anche l’attenzione che la Regione riserva per i Parchi e per ogni attività di tutela e salvaguardia. «Quest’anno abbiamo messo in assestamento di bilancio la somma di oltre 2 milioni di euro, mantenendo la dotazione finanziaria  dello scorso anno. Come ho già avuto modo di spiegare a Stacchiotti, nel momento in cui l’attuale amministrazione si è insediata, gli stanziamenti previsti a bilancio per i Parchi erano pari a zero e negli ultimi due anni, nonostante le gravi difficoltà, la Giunta è riuscita a recuperare nuove risorse, garantendo nel 2015 1.343.000 euro e nel 2016 più di 2 milioni di euro, cifra che corrisponde a quella storica di finanziamento dei Parchi- afferma-. Questo dimostra  con i fatti che il governo regionale sta facendo fino in fondo la sua parte, Stacchiotti faccia la sua invece di creare inutili polemiche. Spero che questa sia l’ultima volta che debba rispondere a Stacchiotti perché se vuole continuare a mettersi in vista parli di cose vere  e non approssimative e inutili».