Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, inaugurata la stazione di ricarica per auto elettriche Powerstop di Volvo Cars – VIDEO

Un nuovo passo avanti del progetto Volvo per l’installazione di colonnine di ricarica elettrica ultraveloce sul territorio nazionale, aperte a chi guida auto elettriche di ogni marca

ANCONA – È arrivato ad Ancona un progetto ambizioso che, passo dopo passo, si sta comunque concretizzando. È quello di Volvo Cars che, grazie alla progettazione di auto Pure Electric e Plug-in Hybrid, si è posta l’obiettivo di rendere la guida sempre più pulita e di produrre entro il 2030 tutte auto elettriche tanto da puntare a raggiungere il traguardo di essere a impatto zero sul clima entro il 2040.

Il progetto per essere concreto e venire incontro alle esigenze dei clienti prevede entro il 2022 la creazione di un network di almeno 25 stazioni di ricarica ultraveloce nelle concessionarie Volvo Cars ubicate in prossimità delle uscite delle principali autostrade italiane e in altri punti strategici del territorio italiano. Ad Ancona ha trovato terreno fertile nella concessionaria Pieralisi che gestisce anche a Pesaro il prestigioso marchio svedese condividendo a pieno la filosofia della Casa che mette al centro del sistema l’uomo e non la macchina. Non sono parole di circostanza dunque quelle che nella semplice cerimonia di inaugurazione ha pronunciato Chiara Angeli, direttore Sales & Marketing Volvo Car Italia. «Programmare un viaggio e gestire gli spostamenti in maniera diversa, ma utile alla salvaguardia dell’ambiente, sta diventando sempre più semplice anche grazie ai modelli Volvo elettrici, studiati e preparati per avere una giusta ricarica in tempi veloci, addirittura simili a quelli programmati per la classica sosta riposante, quando si deve percorrere un tragitto impegnativo».

Il taglio del nastro

Come dicevamo il progetto è ambizioso ma sicuramente alla portata della casa automobilistica, delle sue concessionarie e anche degli enti locali. Non a caso all’inaugurazione era presente l’assessore alla Mobilità e parcheggi di Ancona Stefano Foresi. Altri cambiamenti radicali sono quindi in corso: Volvo Cars sta adottando i principi dell’economia circolare, nella quale non solo le parti e i materiali usati sono recuperati al termine del ciclo di vita dell’auto, ma sono anche riutilizzati nella produzione di nuove auto. E vuole essere riconosciuta come leader nelle pratiche commerciali etiche e responsabili, creando ambienti di lavoro che garantiscano il benessere a quanti sono impegnati. Sono stati proprio questi alcuni dei valori ribaditi dai gestori della concessionaria di Ancona e Pesaro Volvo, Enrico e Luca Pieralisi, che, al di là dell’esaltare – come è giusto che sia – le auto che stanno commercializzando, hanno fatto riferimento anche alla storia della loro famiglia, agli insegnamenti avuti e all’impegno a portarli avanti con coerenza. Le nuove stazioni saranno aperte per la ricarica, a prezzi contenuti, anche ad auto elettriche di altri marchi, perché in Volvo Cars, è stato ribadito, si crede che il progresso vada sempre e comunque condiviso.

Un ultimo dato. In base alle analisi di mercato degli ultimi anni, escluso quello condizionato fortemente dalla pandemia, la richiesta di auto ibride o elettriche è aumentata in maniera esponenziale anche nelle Marche. Una scelta importante dunque quella fatta dalla Concessionaria Volvo Car Ancona-Pesaro, Pieralisi.