Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Il giovane pugile Borriello pronto al decollo

Coach Marco Cappellini: «Cresce sempre di più il giovanissimo talento pronto ad esplodere nei ring dei più grandi. Passato da rugbista è dotato di una potenza assolutamente fuori dal comune»

Il giovane pugile Michele Borriello

ANCONA- Sfornare continuamente campioni, con i valori veri e propri del pugilato non è impresa facile per nessuno. Qualcuno, tuttavia, sembra avere una particolare vocazione a quanto detto. E’ il caso di Marco Cappellini e della sua UPA Boxe Ancona che, anno dopo anno, arricchisce la sua scuderia di pugili destinati ad un lungo cammino in questa disciplina. L’ultimo, in ordine di tempo, è il giovanissimo Michele Borriello, tredicenne nativo di Torre del Greco, che sta dimostrando qualità assolutamente fuori dall’ordinario.

Nonostante la sua giovane età in quest’estate ha già vinto un paio d’incontri contro avversari più quotati, evidenziando una potenza devastante. «E’ un pugile fuori dal comune – afferma con gioia Coach Cappellini – è dotato di grande potenza, qualità molto rara per un tredicenne. Cerchiamo di crescerlo nel miglior modo possibile, facendolo combattere con pugili più grandi in modo da formarlo maggiormente. Fino ad ora ha avuto una crescita impressionante, speriamo possa continuare su questa strada»

Cappellini è stato tra i protagonisti principali della formazione del giovane Borriello: «Viene dal Rugby Falconara e la forza se la porta dietro tutta da là. Giovane ma deciso e determinato, non fa un passo indietro per nessuna ragione al mondo. Mi ha impressionato. Sta attento al peso, lavora bene e sul ring è devastante. L’unica incognita è capire se la tensione potrebbe giocargli qualche scherzo, ma a livello tecnico è superiore a tanti over. Ha compiuto tredici anni a maggio, dopo quindici giorni già indossava guantoni in incontri. E’ pronto e speriamo possa emergere. Ripongo in lui tantissima fiducia».