Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

I giovani e il mondo digitale

Il tema del rapporto tra adolescenti e mondo digitale verrà affrontato nel corso di un incontro dibattito dal titolo «Smart Life» organizzato dall’associazione Marco Vive Onlus a Falconara Marittima

FALCONARA – Quale rapporto tra adolescenti e mondo digitale? Il tema verrà affrontato nel corso di un incontro dibattito dal titolo «Smart Life» organizzato dall’associazione Marco Vive Onlus in collaborazione con il Comune di Falconara Marittima, venerdì 21 aprile alle ore 16,30 presso il Centro Pergoli. L’argomento è sicuramente di grande attualità e coinvolge oramai tutti i ragazzi fin dall’infanzia, sebbene in forme diverse. Nel corso dell’iniziativa sarà proiettato un video che raccoglie le testimonianze dei ragazzi di alcuni Istituti superiori del nostro territorio circa il loro rapporto con il cellulare, oggi comunemente chiamato smartphone proprio per via delle sue funzioni sempre più trasversali. Da ciò discendono una serie di implicazioni e potenziali problematiche che tuttavia, per essere affrontate, necessitano innanzitutto della comprensione evitando superficiali generalizzazioni. Il cortometraggio è stato realizzato all’interno di un progetto coordinato dalla Dr.ssa Cristiana Frattesi, Psicologa Psicoterapeuta che da alcuni anni insieme al collega Dott. Massimo Borri propone, in numerose scuole superiori, i progetti resi possibili grazie al prezioso contributo dell’Associazione Marco Vive Onlus di Ancona, che ha tra i suoi obiettivi principali proprio la prevenzione del disagio giovanile.

L’associazione Marco Vive infatti, sorta in memoria del giovane Marco Pierangeli prematuramente scomparso nel 2006 a soli 18 anni, è impegnata in interventi di solidarietà in favore di soggetti svantaggiati, ed  opera anche in diversi Istituti Superiori del territorio con attività di prevenzione ed informazione sul disagio giovanile. Parteciperanno all’incontro anche il professor Federico Tonioni, psichiatra e ricercatore presso l’Università Cattolica di Roma, e la dottoressa Cinzia Grucci insieme a Giovanni Bonomo della Polizia Postale di Ancona. In particolare, il Prof. Tonioni è stato coinvolto in quanto responsabile del gruppo di intervento contro la dipendenza da Internet e direttore dell’ambulatorio per l’ascolto e la cura del cyberbullismo di Roma.