Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Giovanni Socci è il nuovo campione della Omaha Poker Champions League

Ha vinto il prestigioso trofeo in Slovenia sbaragliando tutti gli avversari, da Castelfidardo ci racconta il viaggio dal mondo delle discoteche alle più importanti competizioni di poker

Giovanni Socci con il trofeo della Omaha Poker Champions League

È marchigiano il nuovo campione dell’Omaha Champions League, specialità di poker derivata dal Texas hold’em, disputata dal 14 al 18 aprile scorsi come evento principale della nuova edizione PCL 2022 a Nova Gorica, in Slovenia. Stiamo parlando di Giovanni Socci, personaggio di Castelfidado molto conosciuto nell’ambiente della nightlife marchigiana, che ha sollevato al cielo il prestigioso trofeo dopo aver dominato praticamente dall’inizio il tavolo finale chiudendo in bellezza l’heads up contro Stefano Lagorio, secondo classificato, mentre sul terzo gradino del podio è salito Massimiliano Maccagni. La finale è stata trasmessa sul canale Poker Italia Tv.

Complimenti per la vittoria Giovanni, qual è la differenza dell’Omaha rispetto al Poker tradizionale?
L’Omaha è una variante molto tecnica del poker, un gioco che in America va alla grande, mentre in Italia è per una nicchia di players più esperti al Texas Hold’em. La differenza principale dal classico texano è che il giocatore riceve quattro carte e non due e deve per forza usare due delle proprie carte personali per comporre il punto, quindi di conseguenza è costretto a usare solo tre carte comuni. Il piatto viene vinto dal giocatore con la migliore mano di cinque carte da poker, usando in particolare due delle proprie carte coperte e tre delle carte comuni per formare la migliore mano di cinque carte da poker. Nel caso in cui vi sia un solo player rimasto questo automaticamente vince il piatto. L’Omaha può essere giocato con solo due giocatori e fino a un massimo di nove. Si gioca con un normale mazzo da 52 carte senza l’uso di jolly, ciascuna mano consiste in quattro giri di puntate e ogni giocatore riceve quattro carte coperte.

Qual è l’aspetto che ti affascina di più di questa particolare variante di Poker?
Apprezzo il fatto che nell’Omaha la matematica ha un peso superiore per il calcolo delle odds e dei pot da puntare, quindi la bravura e la capacità mnemonica del giocatore ha un peso notevole. Un buon giocatore a mio avviso deve star bene di testa e di fisico e, oltre ad avere una spiccata personalità, deve avere anche molta pazienza per capire che fase del torneo sta attraversando.

Sappiamo che esci da un periodo difficile, come ti prepari per affrontare una gara di questo livello?
Questa vittoria ha un significato particolare per me visto che sono stato fermo per un anno a causa di un brutto incidente stradale. Cerco di vivere regolarmente e mi alimento in modo sano nonostante la lunga convalescenza alla quale sono stato costretto. Se psicologicamente non sono tranquillo non parto neanche perché il torneo si sviluppa in più giorni, con orari che abbracciano spesso di più di 12 ore di gioco, ed è quindi molto impegnativo.

Nelle Marche sei conosciuto per la tua esperienza nel mondo della notte, dal White Village al White Club fino alle collaborazioni con i migliori locali della costiera romagnola. Perché hai iniziato ad interessarti al Poker?
Ho iniziato per hobby giocando in modalità “sitAndGo” online in formula multitabling (giocare su più tavoli contemporaneamente) cercando di trovare un equilibrio tra il lavoro nelle disco e i miei impegni famigliari. Poi con il graduale ridimensionamento del fenomeno by night fino all’arrivo dell’emergenza covid, dal 2010 ho iniziato a giocare in maniera sempre più insistente ottenendo buoni risultati che mi hanno incoraggiato a partecipare a tornei importanti come quelli a San Marino, in Germania, a Malta, a Campione d’Italia e in Slovenia. La vincita economica è spesso notevole o a volte di minor entità a ma altrettanto importante in termini di soddisfazione, come vincere questa champions all’interno di una kermesse formata da tre eventi.

Qual è il prossimo appuntamento nella tua agenda?
Mi sto preparando per i campionati italiani che si terranno sempre a Nova Gorica la seconda metà di maggio.

Natureco specialisti nella disinfestazione
Centauro Dorico