Lay Giannini orgoglio del “Cambi” di Falconara

Il liceo ha festeggiato e omaggiato il classe 2001 stella della ginnastica artistica italiana, quinto classificato alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires. La dirigente Signorini: «Sono orgogliosa degli eccellenti risultati ottenuti dal nostro studente»

La Dirigente Signorini premia Lay Giannini

FALCONARA- Il liceo “Cambi – Serrani” di Falconara Marittima si coccola il suo campione olimpico Lay Giannini. Il classe 2001, stella della ginnastica artistica anconetana, si è classificato al quinto posto alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires dando un ampio saggio di tutte le sue potenzialità a livello mondiale. Eccezionali gli esercizi svolti nel corpo libero, negli anelli e nella sbarra. L’orgoglio è dimostrato tutto dalle parole della professoressa Stefania Signorini, dirigente scolastica dell’istituto falconarese.

«Sono orgogliosa degli eccellenti risultati ottenuti dal nostro studente alla sua prima esperienza olimpica – dice Signorini – Il successo di Lay a livello internazionale è il frutto del progetto “Studente – Atleta” che la nostra scuola ha messo a punto in collaborazione con il MIUR. Il progetto permette, infatti, agli alunni che eccellono nello sport di poter esprimere al meglio le loro potenzialità, pur frequentando regolarmente il corso di studi al Liceo Sportivo. Grazie a tale progetto, abbiamo ottenuto nel corso di questi anni grandi risultati perché la nostra scuola crede davvero nello sport».

Felicità e commozione anche nelle parole del giovane Giannini: «Andare a Buenos Aires e disputare gli Youth Olimpic Games è stata per me un’esperienza esaltante. Io sono stato l’unico italiano a rappresentare la nostra nazionale di ginnastica artistica maschile in Argentina. Ho superato tre gare di qualifica per cavallo, corpo libero, anello, volteggio, parallele e sbarre. Mi sono qualificato agli All Around in ottava posizione. Alla finale nel corpo libero e agli anelli sono arrivato ottavo; alla finale sbarra ho conquistato il quinto posto. Devo dire che frequentare il liceo scientifico sportivo Cambi, che tra l’altro mi piace tanto, mi ha facilitato tantissimo, e grazie al progetto “Studente-Atleta” posso favorire di numerose agevolazioni, riuscendo cosi a frequentare la scuola e allo stesso tempo allenarmi per partecipare alle gare sia nazionali che internazionali».