Ancona-Osimo

Il Gambero Rosso bacia Ancona: Maison Délice è una delle migliori pasticcerie d’Italia

Il Gambero Rosso assegna il premio "torta" a Maison Délice, una pasticceria di Ancona. Il commento del titolare, Simone Boari: «Una bellissima soddisfazione». Il capo pasticcere, Sergio Vitaloni: «La polacca 2.0 va forte»

La squadra di Maison Délice, ad Ancona. A sinistra, il capo pasticcere, Sergio Vitaloni

È anconetana una delle migliori pasticcerie d’Italia: si chiama Maison Délice e si trova in corso Amendola numero 64. La «torta» del Gambero Rosso, prestigiosa rivista culinaria, celebra le delizie di questa piccola pasticceria dorica.

Affacciata sul viale della Vittoria, nel cuore del rione Adriatico, nel negozio si trova sia dolce sia salato: calzoni, pasticcini, bignè, torte dal design raffinato e perfino brioche sfogliate, una rivisitazione 2.0 della polacca anconetana. «Siamo contenti del riconoscimento – fa sapere il titolare, Simone Boari. Per le pasticcerie, la torta del Gambero Rosso equivale alla stella Michelin dei ristoranti».

L’ingresso della pasticceria premiata dal “Gambero Rosso”

Maison Délice – tradotto dal francese casa delizia – è una pasticceria di nicchia, in stile – appunto – francofono, di quelle che si trovano nelle capitali europee. «In questo mercato, siamo entrati quattro anni fa. Allora, ad Ancona, mancava una pasticceria di questo tipo. Abbiamo aperto nel 2017 – evidenzia Boari – e in un primo momento abbiamo dovuto affrontare la diffidenza degli anconetani».

La città, infatti, «si chiedeva se i nostri pasticcini, oltreché belli – con colori forti e glasse appariscenti – fossero altrettanto buoni». Già, perché gli anconetani sono affezionati alla loro tradizionale polacca alla pasta di mandorle.

Qui, invece, è arrivata una polacca 2.0, come spiega il capo pasticcere, Sergio Vitaloni: «Ho rivisitato la polacca tradizionale. Il segreto per il successo? La perseveranza». Vitaloni, che ha studiato persino in Francia, dai più prestigiosi maestri pasticceri europei, confessa di «aver alleggerito creme e dolci, che rimangono – però – coloratissimi».

Il negozio si trova ad Ancona, in corso Amendola 64

«In due anni, abbiamo registrato un incremento nella vendita di cornetti, così come per i dolci mignon. Piace la tre cioccolati, l’ambrosia e la galatea. Molte le versioni senza glutine, per non parlare delle pizzette e dei calzoni sfogliati» – illustra Jessica Timoniere, responsabile della pasticceria.

Il merito – dicono dal negozio – è di tutta la squadra, ma la scoperta dell’ambìto premio è avvenuta quasi per caso, come ricorda Boari: «Stavo parlando con l’ufficio marketing: ci stavamo domandando come mai, dopo anni di investimenti, non avessimo ricevuto un riconoscimento. Poi, cerchiamo online ˈGambero Rossoˈ e scopriamo che siamo tra i premiati». A breve, in negozio, dovrebbe essere recapitata la lettera del Gambero Rosso.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

© riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare