Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Gambacorta (M5S): «Ad Ancona in arrivo altri 1.000 migranti», Capogrossi: «Sono solo bugie»

L'assessore alle Politiche Sociali e responsabile Anci per l'immigrazione, Emma Capogrossi, risponde alla consigliera del Movimento 5 Stelle, Gambacorta che nei giorni scorsi ha diffuso una nota stampa riguardo "al possibile arrivo nel capoluogo di altri 1.056 migranti oltre ai 600 già ospitati in città"

I migranti volontari e l'assessore alle Politiche Sociali Emma Capogrossi

ANCONA- «Sono solo bugie. Ad Ancona non sono in arrivo altri 1.000 richiedenti asilo e protezione internazionale, i numeri dati dalla Gambacorta sono falsi». L’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ancona nonché responsabile Anci per l’immigrazione Emma Capogrossi, risponde alla consigliera del Movimento 5 Stelle, Maria Ausilia Gambacorta che nei giorni scorsi ha diffuso una nota stampa riguardo «al possibile arrivo nel capoluogo di altri 1.056 migranti oltre ai 600 già ospitati in città».

«Quanto detto non è tollerabile. Lavoro tutti i giorni sul campo e questi dati sono falsi. Basta guardare il cruscotto statistico del Ministero per rendersene conto. In questo momento ad Ancona ci sono meno di 500 richiedenti asilo ma stanno diminuendo, così come stanno diminuendo gli arrivi sul territorio nazionale. Rispetto allo scorso anno il calo è del 20%. Il Comune di Ancona dal 2004 è nel sistema Sprar e il progetto prevede l’accoglienza di 56 adulti e 15 minori. La quota maggiore è nei centri di accoglienza straordinaria (CAS) individuati dalla Prefettura dove attualmente sono ospitate 450 persone. Questo è dovuto al fatto che non tutti i comuni della provincia hanno aderito al progetto di accoglienza dei migranti– spiega l’assessore Capogrossi-.

Emma Capogrossi, assessora ai Servizi Sociali, Igiene e Sanità, Pari Opportunità, Casa (Foto: Comune di Ancona)

In base al piano di riparto del Ministero dell’Interno, ad Ancona dovrebbero esserci 330 richiedenti asilo e protezione per questo abbiamo chiesto alla Prefettura di rispettare quanto stabilito dall’intesa che prevede l’accoglienza di 2,5 migranti ogni 1.000 abitanti. Prefettura e Anci stanno lavorando per un’accoglienza diffusa sul territorio, per sensibilizzare i vari comuni a collaborare nell’attuazione del piano di riparto. Ad oggi i comuni della provincia di Ancona che hanno dato la propria disponibilità sono 30 su 47. Fino ad un anno e mezzo fa erano solo 14».

 

L’assessore Emma Capogrossi controbatte anche su quanto detto dalla Gambacorta riguardo la mancata preparazione della città all’accoglienza. «Sono indignata di questo uso strumentale e  falso solo a scopi di propaganda. Dimostra che la consigliera non conosce nulla di quello che è il sistema di accoglienza nazionale e come funziona sul territorio. Quanto detto è offensivo nei confronti di chi si impegna. I nostri interventi sono volti a fornire strumenti per promuovere l’autonomia delle persone e per farlo abbiamo finanziamenti ministeriali. Non è vero che la città non sa accogliere. Se c’è un disagio, se c’è un problema si interviene per questo ci relazioniamo e collaboriamo con gli enti gestori. Abbiamo associazioni e cooperative che stanno gestendo l’accoglienza in modo professionale. Questa è la più grande tragedia dopo la seconda guerra mondiale e l’olocausto e non dovrebbe essere strumentalizzata».