Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

L’Ankon attesa dal big match di Ascoli

La squadra di Davide Bilò è attesa dalla delicatissima trasferta sul campo del Futsal ASKL secondo in classifica. Un risultato positivo potrebbe valere l'aritmetica promozione in Serie B

Un'immagine della gara d'andata del PalaCus

ANCONA- Fallito il primo match ball, con la sconfitta in casa 3-4 con il Castrum Lauri, l’Ankon Nova Marmi vuole prendersi al più presto l’aritmetica promozione in Serie B dopo un campionato condotto con personalità e autorità. Per farlo dovrà strappare un risultato positivo, pareggio o vittoria, nella tana del Futsal ASKL seconda forza del campionato. Un match che non ha certo bisogno di presentazioni, destinato a raccogliere l’attenzione di un gran numero di appassionati.

I dorici vogliono chiuderla al più presto sia per non dare speranza alle inseguitrici, formazione ascolana in testa, sia per iniziare a programmare la prossima stagione. Gli anconetani, in calendario, devono ancora scontare il turno di riposo e ricevere all’ultima giornata al PalaCus lo Jesi di mister Pieralisi. L’ASKL di Fusco, dovrà invece andare proprio a Jesi alla penultima prima di chiudere la regular season in casa con lo Sporting Grottammare.

All’andata terminò 6-1 in favore degli anconetani che in quell’occasione furono trascinati da un super Davide Bilò. Venerdì alle 22 a Monticelli il calcio d’inizio. Dirigeranno l’incontro Acella di Macerata e Rascioni di Ancona.