Frecciabianca Falconara-Roma, Trenitalia ripristina la navetta da Ancona

Per quanto riguarda invece la soppressione del treno regionale Ancona-Pesaro delle 7.10, il consigliere regionale Mdp Gianluca Busilacchi ha presentato un'interrogazione

Frecciabianca

ANCONA- Il servizio navetta “Freccialink” che parte dalla stazione ferroviaria di Ancona alle 07:10 e consente di raggiungere in tempo utile la coincidenza con il Frecciabianca 8853 diretto a Roma è stato ripristinato. I pendolari diretti nella Capitale, dopo le preoccupazioni degli ultimi giorni, possono tirare un sospiro di sollievo. Da lunedì 30 luglio il servizio verrà effettuato da Ancona a Falconara Marittima con lo stesso orario (ore 7:10 An – 7:20 Falc.M.) e la stessa periodicità (Lunedì -Sabato) del treno 12028. Il servizio sarà visibile sul sito di Trenitalia dal 2 agosto 2018 nel frattempo gli avvisi sono stati esposti nelle stazioni di Ancona e Falconara Marittima.

Il bus dalla stazione dorica alla stazione di Falconara è stato soppresso lo scorso 10 giugno e i passeggeri potevano raggiungere la stazione di Falconara Marittima con il regionale 12028 per Pesaro. Il 23 luglio però l’amara sorpresa: la soppressione anche di questo treno. I pendolari quindi, per poter prendere il Frecciabianca 8853, dovevano o arrivare a Falconara in automobile oppure prendere il treno regionale per Fabriano delle 6.50 e poi la coincidenza con il Frecciabianca delle 8.21, quindi l’arrivo a Roma dopo tre ore e 30 minuti di viaggio.

«In tempi tecnici brevissimi sono state trovate le soluzioni più idonee per mantenere il collegamento ferroviario, in stretta collaborazione con la Direzione Regionale di Trenitalia- riferisce l’assessore regionale ai Trasporti, Angelo Sciapichetti-. Sulla linea per Roma, che non è di diretta competenza della Regione, permangono ancora molte criticità. Sono problematiche che cerchiamo di risolvere ma poiché esulano dal trasporto regionale non ricadono nella nostra forza contrattuale e fanno capo a servizi di altre regioni o del sistema nazionale. Intanto, il ripristino della navetta costituisce una prima ma significativa risposta verso un auspicato miglioramento della linea».

La soppressione del treno regionale Ancona-Pesaro delle 7.10 è stata oggetto di un’interrogazione del consigliere regionale Mdp Gianluca Busilacchi. «Da nove anni il treno Frecciabianca 8853 delle ore 7.37 non raggiunge la stazione di Ancona, ma si ferma a Falconara. La scelta di sopprimere anche il regionale per Pesaro rappresenta un ulteriore e grave disagio per tutti coloro che da Ancona vogliono recarsi a Roma. Si tratta di un altro passo verso l’isolamento del capoluogo dorico dopo che lo scorso mese di novembre è stato anche soppresso il volo Alitalia per Roma in partenza dall’aeroporto Sanzio».