Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Frana al Trave, due feriti

Lo smottamento si è verificato attorno alle 13.30, nella parte nord. Sotto il pietrisco sono finiti un 31enne e una ragazza. L’allarme dato dai bagnanti

L'intervento della Croce Rossa

ANCONA – Cede ancora la falesia sopra il tratto di spiaggia interdetta al Trave. Una frana che attorno alle 13.30 ha interessato oggi la zona nord del Trave, sulla spiaggia di Mezzavalle, ha colpito due giovani che sono rimasti feriti: sono un ragazzo di 31 anni che ha riportato lesioni ad un braccio e ad una gamba, e una ragazza che ha riportato solo delle escoriazioni.

Per entrambi tanta paura, la stessa avuta da chi in spiaggia e in mare ha assistito allo smottamento. Entrambi i giovani, non si sa ancora se siano due turisti, sono stati investiti dai sassi venuti giù dal monte sovrastante, una roccia molto friabile che ha subito diversi smottamenti questa estate. Il caldo e la mancanza di pioggia non aiutano il terreno che sistematicamente si sgretola e frana a valle. Per questo il tratto è vietato da anni.

A dare l’allarme, sono stati dei bagnanti e gli occupanti delle imbarcazioni che si trovavano proprio a ridosso del punto franoso, attraccati in mare. Decine di chiamate sono arrivate al numero di emergenza della Capitaneria, il 1530, che ha coordinato i soccorsi. Sul posto è arrivato il gommone del servizio di salvamento che fa base a Portonovo, tra gli stabilimenti Emilia e Franco e l’idroambulanza della Croce Rossa partita da Numana. I due giovani sono stati soccorsi e portati al molo dove sono stati affidati alle cure del 118. Una ambulanza li ha portati all’ospedale di Torrette per le cure. Al Trave sono arrivati anche due mezzi della Capitaneria di Porto che con il megafono hanno avvisato i bagnanti di non recarsi nel tratto interdetto e rispettare il divieto già in vigore.