Dolphins, il giovane Gambelli e la sua crescita negli States

Per il diciannovenne della offensive line dei GLS Dolphins Ancona ha inciso nella crescita il periodo trascorso negli Stati Uniti: «Negli Usa si vive pensando al football tutti i giorni ventiquattro ore su ventiquattro»

Gambelli, 19 anni, tornato al Dolphins dopo l'esperienza americano

ANCONA- Andrea Gambelli, 19 anni, uomo della offensive line dei GLS Dolphins Ancona è nuovamente a disposizione dello staff tecnico. Da qualche settimana il giovane è infatti tornato dagli Stati Uniti, per la precisione Fort Collins, dove ha indossato la divisa degli Impalas. Nell’ultimo match con i Giants Bolzano è partito da titolare evidenziando subito la grande crescita di cui è stato protagonista in America: «Sono arrivato il 23 luglio scorso e già il giorno dopo ero sotto con gli allenamenti – spiega Gambelli – Prima tre giorni alla settimana di palestra campo e corsa. Il tutto per due ore. Poi iniziate le lezioni, allenamenti con casco ed armatura tutti i giorni dalle 15 alle 18. Iniziato il campionato, le sedute dal lunedì al giovedì. Poi il venerdì si giocava ed il sabato era un giorno devoto all’allenamento defaticante e alla visione ed analisi della partita del giorno precedente. Si vive pensando al football, all allenamento tutti i giorni ventiquattro ore su ventiquattro. Una cosa che qua in Italia non è possibile per ovvi motivi»

Le difficoltà come spiega il giovane anconetano non sono mancate: «Molti dei miei compagni giocavano assieme addirittura dalle scuole medie. Inserirmi nei loro meccanismi non è stato facile all’inizio. C’è da dire che loro hanno fatto di tutto per mettermi a mio agio ed io ce l’ho messa tutta per dare il massimo».

Ora la testa è tutta ai Dolphins e alla post season, per togliersi ancora soddisfazioni: «Ho giocato contro i Giants e se il coach vorrà schierarmi sono pronto pure per i Ducks Lazio e le eventuali partite successive. Tra le altre cose posso giocare ancora nella under 19 vista la mia età».