Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Fiamme sul Conero, un altro incendio lambisce la baia di Portonovo

Si è sviluppato nel pomeriggio di oggi, su un lato del monte. In azione un canadair per contenere il fuoco. Bruciati 2mila metri di bosco

ANCONA – Fumo e fiamme, un nuovo incendio è divampato oggi sul Conero, sopra la baia di Portonovo. L’allarme è scattato attorno alle 18.30 e ha visto impegnati i vigili del fuoco per due ore. Sul posto anche i carabinieri forestali. Per evitare che le fiamme si propagassero ulteriormente nel bosco è intervenuto anche un canadair proveniente da Roma che ha effettuato sette lanci. 

LEGGI ANCHE: Incendio a Portonovo, due ettari di vegetazione in fumo

La superficie interessata è di circa 2mila metri quadrati tra bosco e sterpaglie ridotti in cenere. L’incendio si è sviluppato sul fianco della montagna a ridosso della strada provinciale che conduce a Portonovo. A causare le fiamme sarebbe stato un corto della linea elettrica, partito da un contatto con un cavo di media tensione. Dopo la segnalazione dell’incendio al 115 sono arrivati sul posto 16 operatori e 9 mezzi dei vigili del fuoco. Questi, sotto la direzione del funzionario di servizio Rodolfo Milani e del vice comandante provinciale Gabriele Fantini, hanno massivamente aggredito le fiamme impedendone la propagazione e diffusione all’area boscata sovrastante, seppur in presenza del forte pendio che ostacolava le operazioni di estinzione da terra. Successivamente l’attacco aereo del canadair, coordinato dal direttore delle operazioni di spegnimento, ha consentito di mettere sotto controllo le fiamma alle ore 21.

Le operazioni proseguiranno nella notte con lo spegnimento ulteriore e la successiva vigilanza per evitare la ripresa delle fiamme. Un altro incendio aveva interessato il belvedere prima di scendere alla baia il 6 gennaio scorso. Le cause allora fecero propendere ad una sigaretta gettata nella scarpata a bordo strada.