Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Festa della Repubblica: a Camerano la consegna della Costituzione ai neomaggiorenni

Il primo cittadino e i consiglieri hanno portato la Carta Costituzionale casa per casa. Anche a Falconara il sindaco Signorini ha inviato nelle residenze dei ragazzi il documento accompagnata da una lettera

La consegna della Costituzione ai ragazzi che nel 2020 diventano maggiorenni (Foto: Pagina Facebook Comune di Camerano)

CAMERANO- La Costituzione Italiana consegnata personalmente dal sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello, e dai consiglieri comunali ai ragazzi e alle ragazze che nel 2020 hanno compiuto o stanno per compiere 18 anni. L’iniziativa, voluta fortemente dal Consiglio comunale in occasione della Festa della Repubblica, ha visto il coinvolgimento, oltre che del primo cittadino, dei consiglieri Federico Pini, Ilaria Fioretti, Marco Principi, Costantino Renato, Marianna Malatini, Roberto Roldi, Vittorio Di Stazio, Sandra Pesaresi, Lorenzo Rabini, Anna Burattini, Lorenzo Ballarini e Barbara Mori. La consegna casa per casa è partita nei giorni scorsi.

«Per questo 2 giugno 2020, in un periodo di riaperture e graduale riequilibrio dopo l’emergenza Covid-19, il Consiglio Comunale di Camerano ha scelto di sottolineare l’importanza del futuro, andando a incontrare i ragazzi che quest’anno diventano maggiorenni e consegnando loro la Carta Costituzionale, il documento che racconta la nostra storia, tramanda i diritti inalienabili di cui siamo titolari e i doveri fondamentali al rispetto dei quali ognuno deve sentirsi impegnato – spiegano i consiglieri -. Il nostro augurio è che leggendo quelle pagine, possano guardare al loro primo voto con l’emozione, consapevolezza e speranza con cui italiani ed italiane il 2 giugno 1946 scelsero di far nascere la Repubblica Italiana».

Anche a Falconara i ragazzi che nel 2020 hanno compiuto o stanno per compiere 18 anni hanno ricevuto a casa la Carta Costituzionale accompagnata dalla lettera del sindaco Stefania Signorini.

«Ritengo voi giovani una risorsa per la nostra comunità, dalle vostre idee possono nascere proposte importanti e al passo con i tempi oltreché spunti per confrontarsi e crescere» scrive il primo cittadino.

Negli ultimi anni la cerimonia di consegna della Costituzione ai neomaggiorenni – introdotta proprio dal sindaco Signorini nella scorsa legislatura (all’epoca assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili) – avveniva durante le celebrazioni per la Festa della Repubblica. Quest’anno, anche se l’evento è stato annullato a causa dell’emergenza Coronavirus, il primo cittadino ha voluto ugualmente spedire la Carta Costituzionale a casa dei ragazzi e mandare loro un messaggio.

La consegna della Costituzione ai maggiorenni dello scorso anno.

«In questi mesi ognuno di noi è stato costretto a modificare l’approccio alla socialità, all’istruzione, alla quotidianità. A voi, cari ragazzi e ragazze, abbiamo chiesto il grande sacrificio di rinunciare a vivere le vostre relazioni, proprio nella fase della vita fatta di esplorazione e ricerca continua di nuove esperienze – afferma la Signorini -. La maggiore età è un punto di partenza fondamentale nella vostra vita di adulti, avrete importanti responsabilità, fra tutte, la capacità legale di agire e la possibilità di incidere concretamente nella vita amministrativa e politica del nostro Paese con il voto. Ma è soprattutto il momento in cui potrete partecipare attivamente, con le vostre idee e il vostro entusiasmo, al miglioramento e alla crescita della nostra città. I valori della Carta Costituzionale e le sue regole di giustizia e libertà vi accompagneranno in questo cammino di cittadini adulti responsabili. Amate la Costituzione, innamoratevene e, soprattutto, mettetela in pratica, fate in modo che il suo rispetto rimanga impresso, oltre che nei suoi 139 articoli, nelle vostre coscienze e nei vostri comportamenti, bandendo le disuguaglianze, i privilegi, la povertà materiale e culturale, i razzismi e le discriminazioni. Benvenuti nell’età adulta e buon cammino».