Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, spiagge libere divise in due fasce: una per i teli, l’altra per gli ombrelloni

La mascherina è obbligatoria per percorrere i sottopassi e raggiungere l'arenile. L'Amministrazione raccomanda di mantenere sempre la distanza di almeno un metro dalle altre persone

Spiaggia di Falconara Marittima

FALCONARA MARITTIMA – Cartellonistica e vigilanza sono gli ingredienti del Comune di Falconara per disciplinare l’accesso alle spiagge libere. La regolamentazione segue quanto disposto dalle linee guida della Regione Marche, che prevedono una distanza di 3,5 metri tra un ombrellone e l’altro e di 2 metri nel caso di teli da mare, sdraio o lettini. La Giunta comunale ha comunque deciso di suddividere le spiagge libere in due fasce: una più vicina alla riva, destinata a chi arriva con teli, lettini o sdraio, e una più a monte dove potrà essere piantato l’ombrellone.

La mascherina è obbligatoria per percorrere i sottopassi e raggiungere l’arenile, così come per accedere negli chalet che sorgono lungo la spiaggia libera. L’Amministrazione raccomanda di mantenere sempre la distanza di almeno un metro dalle altre persone, anche sotto l’ombrellone (il distanziamento fisico può essere derogato per le persone dello stesso nucleo familiare), di lavarsi spesso le mani e utilizzare il gel disinfettante, di fare la doccia subito dopo il bagno in mare e di lavare spesso il telo a 60 gradi.

La spiaggia libera del litorale sud si estende per 49mila metri quadrati (comprese le aree pubbliche attrezzate), mentre è di 54mila quella di Rocca Mare. I cartelli con le indicazioni del comportamento da tenere, scritte in italiano e inglese, saranno corredati anche di illustrazioni. Saranno affissi in corrispondenza di ogni punto di accesso alla spiaggia (sottopassi e cavalcavia per il litorale sud, traverse di via Lungomare per la spiaggia di Rocca Mare) e installati anche lungo la spiaggia. La vigilanza sul rispetto delle regole sarà affidata alle autorità preposte. Gli uffici hanno già programmato la sanificazione due volte al giorno dei bagni pubblici disseminati lungo tutto l’arenile, della postazione della ex Piattaforma Bedetti per il soccorso in spiaggia e degli ascensori di Palombina Vecchia.

Sono stati sanificati e tinteggiati i sottopassi per la spiaggia che torneranno percorribili in entrambi i sensi di marcia. A chi imbocca il sottopasso viene comunque raccomandato di attendere il suo turno, nel caso in cui il tunnel sia già occupato da persone che camminano nella direzione opposta, in modo da evitare contatti diretti. Resta inoltre obbligatorio l’uso delle mascherine. In tutti gli ingressi alla spiaggia saranno indicate, in italiano e inglese, le regole da seguire per evitare il contagio, come previsto dal protocollo regionale del 15 maggio scorso.

Il tratto di via Matteotti all’incrocio con via Galilei

Per quanto riguarda invece i nuovi asfalti, saranno consegnati il 3 giugno alla ditta d’appalto i cantieri per l’asfaltatura di via Matteotti, che interesserà il tratto compreso tra via IV Novembre e via Galilei. Durante i lavori per il rifacimento del manto stradale, che partiranno nei giorni successivi, sarà vietata la sosta su entrambi i lati del tratto interessato e si potrà circolare a senso unico alternato. Sarà fresata la pavimentazione esistente, realizzato il nuovo fondo della strada con il rifacimento dell’asfalto.

Non appena sarà completato l’intervento in via Matteotti, il lavoro partirà in via Campania con le stesse modalità. In questo caso l’asfaltatura interesserà il tratto di strada compreso tra via Sardegna e via Redi, dove sarà ugualmente istituito il senso unico alternato. Oltre a riasfaltare la strada, si provvederà a sostituire le griglie per il deflusso dell’acqua piovana. Gli interventi di via Matteotti e via Campania sono stati finanziati dal Comune di Falconara per un importo complessivo di 150mila euro. Seguono l’intervento in via La Marmora, eseguito il 22 maggio, finanziato con il ribasso di 20mila euro ottenuto dall’intervento di asfaltatura di via Bixio, completato l’anno scorso.