Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, spariscono tre medaglie storiche dal Museo della Resistenza, ma l’autore si pente. Recuperate in tempo record

Dopo che il Comune aveva fatto denuncia ai carabinieri, i tre cimeli sono stati ritrovati all’interno di una busta bianca. Gli uomini dell’Arma falconarese continueranno comunque le indagini

Carabinieri davanti a Palazzo Bianchi

FALCONARA – Furto di medaglie storiche da una camicia garibaldina: ritrovate a tempo di record dai carabinieri di Falconara. La sparizione era avvenuta tra il 18 ed il 21 giugno.

La camicia garibaldina con sopra le medaglie

I tre cimeli erano conservati all’interno del Museo della Resistenza a Palazzo Bianchi e di colpo erano svaniti nel nulla. Tanto è bastato al Comune per sporgere denuncia ai militari falconaresi, che hanno subito provveduto ad avviare le indagini.

Che tuttavia non sono servite. In quanto, stamattina, le medaglie sono state rinvenute all’interno di una busta bianca, sistemata proprio all’ingresso della struttura, come se l’autore si fosse pentito e avesse voluto restituire quanto indebitamente sottratto. Gli accertamenti proseguiranno ugualmente, tenuto conto che il furto di beni culturali rappresenta una fattispecie di reato ben precisa (art. 176 del D.Lgs 42 2004), meglio conosciuto come Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio: tale violazione, ovvero «l’impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato». Le pene per tali condotte oscillano da 1 a 3 anni di reclusione.

Le medaglie potevano fruttare al massimo un centinaio di euro l’una nei mercati di antiquariato e cimeli: pochissima cosa rispetto al prezzo che potrebbe dover pagare l’autore del gesto. Ma tutto è bene quel che finisce bene. Almeno per aver recuperato immediatamente quei simboli storici.