Falconara diventa un set cinematografico. Al via le riprese del thriller “Non mi odiare”

La regia è di Marco Cercaci, la produzione di Subwaylab. Alcune scene saranno registrate anche a Filottrano e a Jesi. Tra gli attori, l'ex Iena Mauro Casciari e il falconarese Marco Mondaini

Da sin. Giorgio Moreschi, il sindaco Stefania Signorini e l'avvocato regista Marco Cercaci

FALCONARA MARITTIMA – Ciak si gira a Falconara. Dal 24 luglio al 2 agosto la città ospiterà le riprese del thriller “Non mi odiare”, la cui trama si dipana tra la fine della seconda Guerra Mondiale e i giorni nostri. Tra gli attori, un cameo sarà recitato dal conduttore Mauro Casciari, ex Iena, che reciterà accanto ad attori marchigiani (uno è falconarese), romani e internazionali. La regia è dell’avvocato Marco Cercaci, autore di film e docu-film vincitori premi e riconoscimenti di livello nazionale.

La produzione è di Subwaylab, società nata nel 2015 che in questi anni ha collezionato premi internazionali. L’associazione Amici della Trazione a Vapore Italia, presieduta dal dottor Giorgio Moreschi, è la finanziatrice del progetto. Il sindaco Stefania Signorini, che nelle scorse settimane ha ricevuto il regista e i finanziatori, ha apprezzato il progetto cinematografico e ha messo a disposizione per le riprese i locali di Palazzo Bianchi e della biblioteca comunale, all’interno del Centro Pergoli di piazza Mazzini, dove sono ambientati alcuni passaggi cruciali della vicenda. La troupe girerà alcune scene anche alla Corte del Castello.

Altre riprese saranno girate nell’ex Squadra Rialzo, nella zona pedonale di via Bixio, a Rocca Priora, lungo la spiaggia e nella chiesa di Sant’Antonio. Le riprese a Falconara prenderanno il via il 24 luglio a Palazzo Bianchi e si concluderanno il 2 agosto nell’ex Squadra Rialzo di Villanova. Alcune riprese interne si svolgeranno a Filottrano e a Jesi grazie alla disponibilità dell’amministrazione comunale jesina.

Protagonista del film è Aurelio, un funzionario del Comune di Falconara sul finire della Seconda Guerra Mondiale. Nessuno intuisce che Aurelio nasconde un terribile segreto. Settantacinque anni dopo il figlio di Aurelio, Carlo, trova in un vecchio libro del padre la foto di una ragazza. Carlo non sa chi sia e incuriosito inizia un’indagine che lo porterà a Falconara per tentare di risolvere il mistero.

Nel cast figurano attori marchigiani come l’anconetano Federico Fazioli, che interpreterà il ruolo di Carlo e Andrea Caimmi che sarà il capo partigiano Ettore, Fabrizio Romagnoli, originario di Tolentino, che impersonerà Aurelio. E ancora la pianista montefanese Ottavia Maria Maceratini nel ruolo di una giovane Albina (la fidanzata di Aurelio ai tempi della guerra), mentre sarà la romana Marina Garroni a interpretare Albina ai giorni nostri. La ragazza misteriosa che compare nella foto sarà impersonata dall’attrice romana Vanina Marini. Il falconarese Marco Mondaini vestirà i panni del comandante della guardia nazionale repubblicana, mentre l’attore austriaco Nicolai Selikovski interpreterà il ruolo del capitano del comando tedesco di stanza a Falconara.

Come già accennato il conduttore Mauro Casciari, ex inviato de Le Iene, reciterà un cameo. Molto importanti sono le collaborazioni dello scenografo Luigi Marchione, vincitore di due premi David di Donatello e due nastri d’argento, dello jesino Leonardo Paolini, famoso maestro degli effetti speciali digitali e del compositore Cristian Carrara per quanto riguarda la realizzazione della colonna sonora.