Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, salta l’edizione 2020 delle Miniolimpiadi

Gli organizzatori hanno deciso di rimandare al 2021 la manifestazione sportiva che era in programma quest'anno, tra la fine di maggio e l'inizio di giugno

Miniolimpiadi

FALCONARA MARITTIMA – Salta l’edizione 2020 delle Miniolimpiadi di Falconara, la manifestazione sportiva che da anni unisce i ragazzi di ogni quartiere in tornei e gare, con l’obiettivo di promuovere ogni disciplina e arricchire il bagaglio di esperienza dei partecipanti con i valori sani dello sport. Il comitato organizzatore, in accordo con il sindaco Stefania Signorini e con l’assessore allo sport Marco Giacanella, ha deciso di rimandare al 2021 la manifestazione. La decisione, dopo i primi giorni di incertezza, è apparsa inevitabile data l’evoluzione dell’emergenza sanitaria, dato che i giochi tradizionalmente si svolgono tra la fine di maggio e i primi giorni di giugno. L’impegno di istituzioni, associazioni e supporter è quello di regalare ai ragazzi di Falconara un’edizione 2021 più coinvolgente che mai.

Sono stati 1.300 gli iscritti delle scuole primarie e secondarie di primo grado che hanno partecipato alle Miniolimpiadi 2019. Gli studenti hanno risposto “presente” all’invito di Comune, Pro Loco Falconamare, G.A.S. e istituti comprensivi, soggetti che l’anno scorso hanno organizzato l’evento supportati da 100 volontari. Le Miniolimpiadi di Falconara sono nate nel 1978 come manifestazione sportiva aperta a tutti i ragazzi. L’evento è partito con 260 iscritti ed è arrivato a 1200 durante la sua nona edizione nel 1987, si è consolidato nel tempo e ha testimoniato una crescente partecipazione nelle edizioni successive, arrivando all’istituzione del Trofeo dei Quartieri. In quanto festa dello sport, si propone di promuovere qualsiasi forma di attività sportiva, a beneficio dei ragazzi e della loro crescita nel segno di educazione, rispetto, aggregazione, inclusione.

Il sindaco Stefania Signorini

Nel 2017 è stata il sindaco Signorini, all’epoca vicesindaco, a voler rilanciare l’evento. Per l’edizione 2019 gli organizzatori hanno ottenuto anche la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, che ha apprezzato la valenza educativa dell’iniziativa, capace di diffondere i valori dello sport e del gioco di squadra anche come prevenzione di comportamenti devianti. «Ho sempre creduto molto nelle Miniolimpiadi – dice il sindaco Stefania Signorini – per la capacità di aggregazione di questo evento, in grado di stimolare lo spirito di appartenenza al proprio territorio. Purtroppo in questo momento non è assolutamente possibile organizzare una manifestazione simile. Nel 2021 faremo in modo di rilanciare questo evento con un’edizione speciale».

Marco Giacanella

«Ringrazio tutte le associazioni – dice l’assessore Marco Giacanella – i rappresentanti delle scuole, le società sportive, il Gas, la Pro Loco Falconamare, dirigenti e dipendenti comunali e tutti i volontari che si erano messi a disposizione e avevano già iniziato a lavorare per l’edizione 2020. A tutti loro va il ringraziamento mio, del sindaco e di tutta l’amministrazione e un arrivederci al prossimo anno».