Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, recupero del centro: al via il ciclo di incontri con la cittadinanza

Il primo appuntamento sarà giovedì 16 gennaio al Centro Pergoli con i residenti della zona di piazza Europa. L'assessore Clemente Rossi: «Comincia la fase concreta per il rilancio della città»

Il Centro Pergoli

FALCONARA MARITTIMA – Ristrutturazioni edilizie, esercizi commerciali rinnovati, nuovo arredo urbano e luoghi pubblici riammodernati. Sul recupero del centro della città se ne parlerà in un ciclo di incontri con la cittadinanza e il primo sarà giovedì 16 gennaio alle 18, al Centro Pergoli di piazza Mazzini: i residenti della zona di piazza Europa e tutti i portatori di interesse sono invitati a partecipare al tavolo di lavoro organizzato dall’amministrazione per raccogliere idee, suggerimenti e istanze. Questi saranno utili alla stesura del piano particolareggiato per il recupero della città storica e la rigenerazione urbana dell’area del centro città “Cuore di Falconara Marittima”.

Clemente Rossi

«Comincia la fase concreta per la predisposizione di una serie di opportunità e di regole per rilanciare la città – dichiara l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi – cominciando dalla parte più socialmente vissuta, ossia quella che un tempo veniva definita la Marina, dove si concentrano i servizi. Questa attività programmatoria rappresenterà anche l’occasione per creare nuove sinergie tra il centro città e la spiaggia». Il ciclo di incontri, dunque, partirà da piazza Europa. L’area del “centro storico”, riconosciuta tale dopo l’approvazione definitiva dell’omonima variante urbanistica, è delimitata infatti a sud da piazza Europa, a est da via Flaminia, a nord da via Baldelli-via Bottego, a monte da via Leopardi. È inclusa la pineta di via IV Novembre fino a Palazzo Bianchi. Lo strumento della variante per il rilancio del centro storico è stato predisposto per disciplinare in maniera organica il recupero degli edifici, per incentivarne la valorizzazione anche attraverso agevolazioni a beneficio di chi decide di ristrutturare i propri immobili. La variante si pone anche l’obiettivo di creare occasioni per l’apertura di nuove attività commerciali.

Giovedì, all’incontro, saranno presenti l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi e i tecnici che si occupano di redigere il piano attuativo per il rilancio del centro storico, coordinati dall’architetto Giovanni Marinelli, progettista incaricato dal Comune. L’incontro del 16 gennaio, il primo di una serie di appuntamenti focalizzati ognuno su un isolato, segue il primo Forum organizzato il 20 dicembre sempre al Centro Pergoli, che ha potuto contare su una grandissima partecipazione. L’obiettivo degli incontri è quello di riassumere e mettere a sistema le idee e le propensioni che nascono direttamente dalle esigenze dei cittadini, di modo che il Piano di iniziativa pubblica possa essere attivo e realistico, calibrato sulle necessità di chi vive il territorio.

«I giovani progettisti da tempo impegnati, coordinati da Marinelli, e i tecnici degli uffici comunali del settore tecnico e urbanistico – spiega l’assessore Rossi – sono a disposizione per accompagnare questo progetto, con la loro consulenza e la loro capacità di farlo diventare effettivo, per offrire ai cittadini una città luogo di incontro, di affari e di meglio utilizzo del tempo libero». Entro la prima metà del 2020 il Piano attuativo di iniziativa pubblica verrà portato alla approvazione del Consiglio comunale. «Una grande opportunità – sottolinea ancora Clemente Rossi – di valorizzazione e rilancio per tutto il territorio falconarese, che combina ristrutturazioni edilizie, esercizi commerciali rinnovati, nuovo arredo urbano e luoghi pubblici riammodernati». Particolare attenzione dovrà essere dedicata ad un Piano connesso per la Mobilità Sostenibile, che prefiguri le indicazioni di un sistema di parcheggi pubblici in varie zone urbane, sistemi di trasporto avanzati, incentivazione dei mezzi pubblici a basso impatto ambientale.

Seguiranno, nell’arco di tre mesi, altri incontri pubblici, riferiti ad altrettanti isolati, in modo da raccogliere le indicazioni di residenti, operatori economici, professionisti, associazioni e imprese commerciali di tutti i settori interessati alla vita del centro. Gli incontri si svolgeranno tutti al Centro Pergoli alle 18. L’incontro di martedì 28 gennaio verterà sulla galleria commerciale e sul parco Kennedy; quello di giovedì 6 febbraio si concentrerà su piazza Gramsci e sul nodo servizi. Ci saranno altri incontri martedì 18 febbraio (il tema sarà il centro commerciale naturale di piazza Garibaldi), giovedì 27 febbraio (recupero dell’asse storico di via IV Novembre), martedì 10 marzo (asta attrezzata per la sosta urbana a servizio del centro e del mare), giovedì 19 marzo (la stazione porta urbana dell’area metropolitana Medio Adriatica) e martedì 31 marzo (la porta nord verso la nuova Marina).