Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara: la raccolta differenziata si attesta al 67,2% e arriva anche nei mercati settimanali

Lunedì 23 novembre Marche Multiservizi consegnerà sacchi rossi per carta e cartone e gialli per la plastica ai 175 ambulanti di via Bixio. Poi sarà la volta di quelli del giovedì e mercoledì a Castelferretti per un totale di 260

Il mercato di via Bixio a Falconara

FALCONARA- La prossima settimana parte la raccolta differenziata di carta e plastica tra gli operatori dei mercati settimanali del lunedì e giovedì a Falconara e del mercoledì a Castelferretti. Lunedì 23 novembre gli operatori di Marche Multiservizi saranno al mercato di via Bixio per consegnare agli ambulanti grandi sacchi rossi per la raccolta di carta e cartone, e gialli per la plastica. Ogni ambulante dovrà riempirli nel corso della mattinata e lasciare il proprio stallo ordinato. Saranno distribuiti 60 sacchi per ogni operatore (30 per ciascun tipo di rifiuto) per coprire orientativamente un periodo di quattro mesi.

Gli ambulanti del mercato interessati dalla distribuzione di lunedì 23 novembre sono circa 175, nel complesso gli utenti coinvolti sono 260, compresi gli ambulanti del giovedì e quelli di Castelferretti per i quali la consegna avverrà nei rispettivi giorni di mercato. Insieme ai sacchi sarà consegnato il nuovo ‘Vocabolario dei rifiuti’, con informazioni utili per una corretta separazione dei rifiuti. In questo modo il Comune di Falconara e Marche Multiservizi, società cui è affidata la gestione dell’igiene urbana, intendono incrementare la percentuale di differenziata sul territorio, migliorare il sistema di conferimento e di raccolta ed evitare che, nelle giornate di mercato, si prolunghino troppo le operazioni di pulizia delle strade occupate dalle bancarelle in modo da ripristinarne il prima possibile la percorribilità e l’utilizzo degli stalli di sosta.

L’istituzione della raccolta differenziata sarà anche un supporto agli stessi ambulanti che, non sapendo dove conferire i loro rifiuti, a volte lasciano a fine mattinata gli imballaggi (prevalentemente di plastica e carta) sul marciapiede e sugli stalli di sosta, oppure utilizzano i cassonetti destinati ai residenti e ai commercianti in sede fissa che così si riempiono in poche ore.

«Nel mese di ottobre sul territorio comunale è stata raggiunta la quota del 67,2% di raccolta differenziata – afferma l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi –. Su base annua la percentuale di rifiuti separati e avviati al recupero è di poco inferiore, perché è stato necessario chiudere il Centro Ambiente durante i mesi di lock-down e le persone in isolamento hanno l’obbligo di non separare i rifiuti. Siamo comunque al di sopra della soglia del 65%, un ottimo risultato se si pensa che negli ultimi tre anni la differenziata è cresciuta di 10 punti percentuali».

«Se gli ambulanti seguiranno tutti i suggerimenti e le indicazioni fornite dall’amministrazione e da Marche Multiservizi – aggiunge l’assessore al Commercio Clemente Rossi – forniranno un contributo inestimabile non solo all’efficienza del proprio lavoro, ma anche alla comunità cittadina in termini di miglioramento ambientale. Possono essere raggiunti livelli di differenziazione di rifiuti ben superiori all’attuale 67%, di cui siamo già soddisfatti, per avvicinarci in maniera consistente ai Comuni più virtuosi della provincia».