Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, nuovo assetto per la Giunta Signorini: Giacanella lascia, al suo posto entra Baia

Il neo assessore, consigliere di Uniti per Falconara, avrà le deleghe allo Sport, alla Polizia locale e alla Polizia amministrativa

Nella foto da sin: l'ex assessore Giacanella, il sindaco Signorini e il neo assessore Baia

FALCONARA- La Giunta Signorini cambia assetto. Marco Giacanella, assessore allo Sport e Cultura e Turismo, per esigenze lavorative lascia il testimone a Raimondo Baia, consigliere di Uniti per Falconara. Il neo assessore, falconarese di 44 anni, lavora come tecnico operativo ed è papà di due bambini. Giacanella lascia anche le deleghe al Personale, alle Politiche giovanili e all’Informatizzazione e con il nuovo ingresso in Giunta si rimescolano le deleghe: il sindaco Stefania Signorini avrà Scuola, Cultura e Turismo, Politiche giovanili, Personale; il vicesindaco Raimondo Mondaini mantiene le deleghe a Bilancio, Sicurezza e Società partecipate, cui si aggiungono quelle alle Politiche sociali e Informatizzazione; Baia entra con le deleghe allo Sport, alla Polizia locale e alla Polizia amministrativa. Restano invariati gli incarichi degli altri assessori.

«Marco Giacanella lascia l’incarico da assessore, ma non vogliamo perderlo perché è competente, ha capacità relazionale e sa appassionarsi a quello che fa, caratteristiche molto importanti quando si lavora per i cittadini- commenta il sindaco Stefania Signorini -. Troveremo una formula perché rimanga nella nostra squadra. Ringrazio Marco per il suo impegno e do il benvenuto a Raimondo Baia, anche lui giovane, con competenza e capacità di appassionarsi a quello che fa».

La presentazione del nuovo assetto dell’esecutivo

«Il mio percorso nasce da lontano, prima come consigliere e presidente del Consiglio nelle legislature Brandoni, poi come assessore- ricorda l’ex assessore Giacanella-. È stato un percorso importante, una bella avventura. In questi due anni in Giunta sono stati ottenuti risultati notevoli, come l’assunzione di 52 figure professionali, circa un terzo dell’organico del Comune, grazie a concorsi esterni e selezioni interne; l’avvio del Consiglio comunale dei ragazzi e la creazione della Giornata del Futuro; la trasmissione in streaming del Consiglio comunale; gli interventi sulle strutture sportive comunali e l’organizzazione di eventi sportivi come le Miniolimpiadi».

Baia, nel presentarsi, ha ricordato un caro amico, «Luca Laurenzi, maggiore della polizia locale scomparso prematuramente. Ho sempre voluto occuparmi della nostra polizia locale e ora posso onorare appieno questo impegno. Il tema mi è sempre stato a cuore, mio nonno era carabiniere proprio a Falconara. La nomina assessore alla polizia locale mi fa ricordare il passato e, allo stesso tempo, mi proietta nel futuro. Sarà cruciale la sinergia con le altre forze di polizia, per questo ne incontrerò appena possibile i vertici. Quanto allo Sport, opererò sulle orme di Marco Giacanella».

Con la nomina ad assessore, Baia, esponente di Upf decade dal suo ruolo in Consiglio comunale. Al suo posto entra Maurizio Andreoni, primo dei non eletti della stessa lista. Alla presentazione del nuovo assetto dell’esecutivo erano presenti tutti i componenti della Giunta e il presidente del Consiglio Goffredo Brandoni.