Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, nascondeva il cadavere della madre morta da mesi. Eseguita l’autopsia: nessun segno di violenza

L'esame autoptico ha escluso una morte violenta, collocando il decesso in un periodo superiore ai 60 giorni fa, compatibile con le dichiarazioni del figlio che ne aveva occultato il cadavere incassando la pensione

I carabinieri all'obitorio dell'ospedale di Torrette

FALCONARA – Non sono emersi segni di violenza dall’esame autoptico della donna 78enne rinvenuta cadavere nel tardo pomeriggio del 1° maggio in un appartamento di Falconara Marittima, nel quale la donna viveva con il figlio che non ne aveva denunciato la morte, continuando ad incassare la pensione della madre deceduta da almeno due-tre mesi. A fare la macabra scoperta era stata la figlia dell’anziana, che si era recata nell’abitazione, preoccupata dal fatto di non aver avuto più notizie della donna e dal diniego del fratello di poterle fare visita.

Il medico legale prima dell’autopsia ha eseguito una serie di esami radiografici sulla salma della donna per fugare dubbi sulla eventuale presenza di traumi che potessero lasciar presagire a una morte violenta, che non sono stati trovati. Inoltre è riuscito a prelevare alcuni liquidi dai tessuti, nonostante il corpo fosse quasi del tutto disidratato, sui quali verranno condotte analisi tossicologiche per accertare l’assenza di intossicazioni.

I parassiti presenti sul corpo della donna collocherebbero la morte in un arco temporale superiore ai 60 giorni e dunque compatibile con le dichiarazioni del figlio 49enne, il quale aveva riferito ai carabinieri che la madre era deceduta una mattina del gennaio scorso.  Esclusa la morte violenta, i militari dell’Arma non tralasciano alcuna pista. 

Il figlio dell’anziana deceduta, disoccupato da anni, nei giorni scorsi è stato condotto nel reparto di Psichiatria dell’ospedale regionale di Torrette, dove si è recato volontariamente, ma in seguito è stato trasferito presso il servizio psichiatrico di diagnosi e cura dell’ospedale di Senigallia, dove si trova attualmente ricoverato, dal momento che al nosocomio dorico non c’era un posto letto disponibile.

I Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, guidati dal comandante Michele Ognissanti, procedono per occultamento di cadavere e truffa ai danni dello Stato.