Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara: multe da 50 euro per chi porta a spasso il cane senza sacchetto per le deiezioni

È quanto prevede l’ordinanza firmata dal sindaco Stefania Signorini a tutela del decoro cittadino. Anche se le uscite sono limitate, in questi giorni sono arrivate segnalazioni che hanno evidenziato un maggior imbrattamento dei marciapiedi

cani, animali da affezione, amici a quattro zampe

FALCONARA – Multe da 50 euro in arrivo a Falconara per chi porta a spasso il cane senza i sacchetti per raccogliere le deiezioni. È quanto prevede l’ordinanza firmata dal sindaco Stefania Signorini a tutela del decoro cittadino e pubblicata oggi, venerdì 17 aprile.
Con il nuovo provvedimento, che integra quello del 2019 con il quale erano state regolamentate le aree di accesso ai cani e ribadita la disciplina per la conduzione degli animali, vengono specificate le attrezzature di cui i conduttori devono dotarsi, quindi l’uso dei sacchetti per raccogliere le deiezioni.
In questi giorni sono arrivate delle segnalazioni da parte dei cittadini che hanno evidenziato un maggior imbrattamento dei marciapiedi anche in questo periodo in cui le uscite sono limitate, causa Coronavirus.

«L’autorizzazione a uscire per portare fuori il cane non giustifica il mancato rispetto delle regole, saranno quindi intensificati i controlli per accertare che i conduttori degli animali raccolgano le deiezioni – dichiara il sindaco Stefania Signorini -. È grave che, in un periodo di emergenza come quello che stiamo vivendo, ci siano ancora persone che non hanno alcun riguardo verso la città e quanti la frequentano».

Altra problematica riscontrata è l’abbandono di rifiuti. «In molti segnalano la presenza in strada di guanti e mascherine usati, un malcostume che mostra spregio per il bene pubblico e per chi ogni giorno lavora al servizio del territorio. Gli operatori di Marche Multiservizi stanno facendo il possibile per garantire la raccolta dei rifiuti nel rispetto delle misure anti-contagio – commenta il primo cittadino -. A causa dell’inciviltà di pochi, che abbandonano anche rifiuti ingombranti nelle isole ecologiche, si aggrava il loro sforzo. L’osservanza delle regole deve essere un imperativo e oggi più che mai c’è bisogno del contributo di tutti».