Falconara: accoltellamento in piazza Mazzini, giù le saracinesche al Bar Sole

Dovrà restare chiuso per 30 giorni. Il fatto è avvenuto sabato sera (13 luglio). La vittima, un uomo, è ricoverato all'ospedale di Torrette. Sulla vicenda indagano i carabinieri della locale Tenenza

Bar Sole a Falconara, saracinesca giù per 30 giorni

FALCONARA MARITTIMA – Saracinesche abbassate al Bar Sole di Falconara Marittima. Il locale di piazza Mazzini ha chiuso i battenti sabato sera (13 luglio). Da tempo l’esercizio commerciale era sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, che guidati dal comandante Michele Ognissanti, hanno stilato un dettagliato rapporto sugli ultimi mesi di attività del locale dove avvenivano episodi che costituivano un pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l’accoltellamento di un uomo avvenuto sabato sera (13 luglio) in piazza Mazzini. La vittima, ferita a livello lombodorsale sinistro, è ricoverata in condizioni stabili presso l’ospedale di Torrette con una prognosi non inferiore ai 30 giorni.

Sulla scorta dell’indagine dei militari dell’Arma il Questore di Ancona, Claudio Cracovia, ne ha disposto la chiusura per 30 giorni. Va specificato che in capo al proprietario del locale non vengono ascritte dirette responsabilità sugli eventi accaduti, infatti i provvedimenti di sospensione superano la sfera individuale dei diritti soggettivi poiché adottati nell’interesse collettivo di tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica.

Tra gli eventi che hanno motivato la chiusura del bar, la lite avvenuta il 3 novembre 2018, quando una donna rumena, in preda all’alcool, nel litigare con il fidanzato aveva tirato all’interno del locale una ciotola porta zucchero. Al diverbio si erano uniti altri due uomini e nel crescendo di tensione la donna fu colpita con un martello di gomma. Per lei 10 giorni di prognosi in seguito alle lesioni riportate. Nel settembre 2017 un uomo aveva dato in escandescenze all’interno del bar perché pretendeva di bere alcol. All’arrivo dei carabinieri l’uomo si era scagliato contro di loro ed era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre numerose le segnalazioni da parte dei residenti della zona per schiamazzi e disturbo della quiete pubblica, anche in pieno giorno e in presenza di anziani e famiglie. Il locale potrà riaprire solo dopo ferragosto, ma in caso di nuovi episodi il proprietario rischia la revoca definitiva della licenza.

Per quanto riguarda, invece, il fatto avvenuto sabato sera (13 luglio), nessuno si è presentato in caserma ammettendo le proprie responsabilità fa sapere la Tenenza di Falconara, precisando che sono in corso indagini da parte dei Carabinieri che proprio in queste ore stanno passando al setaccio le immagini registrate dal sistema di Videosorveglianza del comune di Falconara.

Da tempo la Tenenza di Falconara sta eseguendo controlli serrati agli esercizi commerciali della cittadina: ad agosto dello scorso anno a finire nel mirino dei carabinieri era stata una pizzeria di via fratelli Bandiera, nel mese di maggio era toccata a due negozi di kebab di fronte alla Stazione Ferroviaria, chiusi, anche in quel caso, per motivi di ordine pubblico e sicurezza per 15 giorni.