Taglio del nastro per il nuovo campo sportivo Amadio

Inaugurato, oggi (24 febbraio), in occasione della prima partita di campionato della categoria esordienti Up Castelfrettese e Moie Vallesina. Il sindaco di Falconara Stefania Signorini: «Rappresenta un’occasione di integrazione e di diffusione dei valori dello sport»

Taglio del nastro per il nuovo campo campo in erba sintetica dello stadio Amadio
Taglio del nastro per il nuovo campo campo in erba sintetica dello stadio Amadio

FALCONARA- «Sono orgogliosa che la città possa avere a disposizione questa struttura, completamente rinnovata sulla base di un progetto avviato durante la precedente legislatura». Con queste parole il sindaco di Falconara, Stefania Signorini ha inaugurato, questa mattina (24 febbraio), il nuovo campo in erba sintetica dello stadio Amadio.

Dopo il taglio del nastro del rinnovato campo sportivo, avvenuto in occasione della prima partita di campionato della categoria esordienti nell’ambito dell’attività primaverile, il primo cittadino ha dato il calcio di inizio della partita tra Up Castelfrettese e Moie Vallesina e ha spiegato: «La presenza di tanti bambini rende evidente quanto importante sia questo impianto sportivo, che rappresenta un’occasione di integrazione e di diffusione dei valori dello sport».

All’inaugurazione erano presenti la vicesindaco Yasmin Al Diry, gli assessori Valentina Barchiesi e Marco Giacanella che hanno seguito i lavori di ammodernamento, il presidente provinciale Lnd Figc Elvio Rocchi e Renzo Amagliani, presidente Up Castelfrettese, oltre a consiglieri comunali e cittadini, tra cui i genitori dei baby calciatori scesi in campo oggi.

Per rinnovare il campo in erba sintetica, spiega l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi, «abbiamo ottenuto un mutuo a tasso agevolato di 450mila euro. Grazie a questo importo è stato possibile mantenere l’omologazione della Lega Nazionale Dilettanti (LND) e garantire l’utilizzo da parte degli oltre 250 utenti. Il manto era molto usurato, aveva anche subito l’alluvione del 2006».

«Questa amministrazione crede tantissimo nello sport – aggiunge l’assessore allo Sport Marco Giacanella – che ha una duplice funzione: da un lato l’attività fisica contribuisce al benessere delle persone, dall’altro permette di sviluppare rapporti sociali che oggi con lo sviluppo tecnologico a volte vengono meno».

L’investimento di 450mila euro, ottenuto grazie al bando Anci Ics-Sport Missione Comune 2017, ha permesso di sostituire il manto in erba sintetica del campo di gioco della superficie di 6.527 metri quadri. Il vecchio manto sintetico è stato sostituito con uno di nuova generazione, che oltre a garantire una migliore fruibilità ai calciatori, ha portato un miglioramento anche estetico, in quanto sia il colore dell’erba, che il riempimento in sabbia sono più simili al tappeto erboso. Oltre al manto in erba sintetica sono stati rifatti l’impianto di irrigazione e quello fognario, le recinzioni, gli ingressi, le linee di tracciamento, le porte, le bandierine, la protezione con materiali antiurto dei pali a bordo campo e le panchine.