Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara in lutto, muore storico commerciante

È deceduto questa mattina Alberto Catalani, 90 anni, dell'omonimo negozio di casalinghi, in piazza Mazzini. Era stato insignito Maestro del Lavoro. Il funerale domani (2 gennaio) alle 15, alla chiesa del Rosario

Alberto Catalani
Alberto Catalani

FALCONARA – È stato nel commercio per più di 40 anni, innovativo e impegnato nel sociale. La città dice addio ad Alberto Catalani, figlio di Domenico, dell’omonimo negozio di casalinghi che ha fatto la storia di Falconara.

Nato il 29 settembre del 1927, è deceduto questa mattina. Catalani, nonno del giornalista Marco, ha sempre risieduto in città dove si è distinto, oltre che per la sua attività di commerciante, anche per l’impegno sociale.
Da giovane studia pianoforte prendendo lezioni dal Maestro Federico Marini: tutte le domeniche suona alle celebrazioni nelle chiese di San Lorenzo a Fiumesino, di S. Antonio da Padova e della Beata Vergine del Rosario.

Fin da piccolo aiuta il padre Domenico nel negozio situato allora in via Cairoli: la mattina alla scuola elementare Giacomo Leopardi e il pomeriggio a bottega. Nel 1948 si iscrive alla Camera di Commercio di Ancona ed avvia un nuovo punto vendita sotto i portici di piazza della Libertà a Castelferretti, attività che resterà aperta fino al 1951, anno in cui prende la guida del negozio principale. Falconara è ancora una meta turistica molto ambita e dal negozio escono, durante il periodo estivo, anche prodotti per la spiaggia come sdraie, sedie da regista, zoccoli. Gli stessi operatori balneari del tempo si servono da lui. Dagli scaffali è stato testimone del cambiamento degli stili di vita dei falconaresi: l’avvento delle posate in acciaio inossidabile che hanno sostituito le vecchie posate stagnate o in alluminio, il vetro pirex, l’antiaderente, la pentola a pressione, fino ai primi elettrodomestici.

Il 1972 è l’anno del terremoto. Il negozio è inagibile e così l’attività si trasferisce in piazza Mazzini, sotto i portici del palazzo delle poste. In pochi anni Catalani diventa un nome anche extracittadino: numerosi sono i clienti che arrivano dai centri limitrofi per l’alta qualità della merce e del servizio. Si arriva persino a fare, come solo pochi negozi in Italia, importazione diretta dall’estero di prodotti provenienti dal Regno Unito, dal Belgio e dall’Olanda.
Nel 1974 la Camera di Commercio gli conferisce la medaglia d’oro “per la fedeltà al lavoro e del progresso economico”.
Nel 1990 il titolo di Maestro del Lavoro dalla Camera di Commercio “per aver operato nel settore commerciale per più di 40 anni”.
Iscritto da sempre a Confcommercio, per decenni ha rappresentato le istanze dei commercianti falconaresi. Molto attivo anche nel volontariato concede in uso gratuito una parte del suo magazzino in via Fabio Filzi al Centro Volontari della Sofferenza, il gruppo parrocchiale impegnato al fianco dei disabili.
Catalani era in pensione dal 1993. Nel 2006 ha ricevuto la benemerenza cittadina. Il funerale, domani (2 gennaio), alle 15 alla chiesa del Rosario.