Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara, festa per l’inaugurazione della piscina dopo la ristrutturazione

Presenti autorità politiche, civili e sportive: l'impianto, dopo i lavori per la copertura e un restyling generale, torna a disposizione della città, a distanza di oltre un anno e mezzo. Aperto dal 18 ottobre

L'inaugurazione della piscina comunale di Falconara

FALCONARA – È stata inaugurata stamattina la nuova piscina comunale di Falconara, dopo gli interventi di ristrutturazione che hanno interessato la copertura, ora formata da archi in legno lamellare e teloni in pvc, ma anche interni ed esterni della struttura di via dell’Artigianato. Presenti le autorità politiche e civili, tecnici, operai e progettisti, oltre ai rappresentanti federali del mondo sportivo.

«Riaprire la piscina è una grande soddisfazione – il commento del sindaco Stefania Signorini -. Ringrazio particolarmente l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi e tutti gli esperti che hanno contribuito a ricreare un impianto all’avanguardia che garantirà un’offerta sportiva, non solo agli amanti del nuoto, ma anche a giovani e ragazzi. Una struttura per lo sport è una struttura per tutta la comunità».

Per il presidente della Federazione italiana nuoto Marche, Fausto Aitelli, «l’intera regione Marche ha fame di impianti sportivi e natatori – ha detto -. Siamo contenti di essere qui, alla riapertura di una piscina rimessa a nuovo. E che potrà tornare ad ospitare anche gare e competizioni». Tarcisio Pacetti (presidente del Gruppo Amici per lo Sport e consigliere nazionale del Comitato italiano paralimpico), invece, ha puntato l’attenzione sull’accessibilità dell’impianto: «La piscina amplia le sue strutture e continua ad essere a misura di tutti».

L’interno e la copertura rifatta della piscina

Entusiasmo è stato percepito anche nelle parole del presidente del Coni Marche, Fabio Luna: «Partecipare all’inaugurazione di un impianto sportivo è sempre gratificante. Specie in momenti così difficili per lo sport e per le amministrazioni che si trovano a fare i conti con bilanci abbottonati. Dunque trovare chi investe in ambito sportivo è un segnale che il livello cultuale sta crescendo», le sue parole.

Anche l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi, che ha seguito il progetto, ha ringraziato la squadra che ha lavorato duramente in questo anno e mezzo (e più): «Meritano un elogio pubblico per quanto hanno saputo fare. Al netto degli imprevisti, tra i quali le difficoltà di un periodo in cui il settore costruzioni attraversa una crisi profonda. Abbiamo raggiunto un grande risultato».

Edoardo Pataracchia, referente della Nuova Sportiva – società che gestisce la piscina -, ha aggiornato sulla ripresa delle attività: «Da lunedì prossimo inizieremo a ricevere, in presenza e a distanza, le persone per le informazioni e le iscrizioni. Dal 18 ottobre si potrà tornare in vasca per la scuola nuoto, bimbi e adulti, settore fitness e nuoto libero. Più avanti riprenderanno le attività speciali. Stiamo completando il nuovo team di istruttori qualificati: chi vuole può presentare la propria candidatura».

Exit mobile version