Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara: farmaci, spesa e pasti a domicilio per gli over 70

La decisione è stata presa durante la seduta del Coc che è stato convocato dal sindaco Stefania Signorini: «Misure straordinarie per gli anziani soli e per tutte quelle persone cui è consigliato di non uscire»

FALCONARA MARITTIMA – Sono circa 1.700 i residenti over 70 che vivono soli, cui si aggiungono circa 1.200 coppie di ultrasettantenni. A loro e a quanti soffrono di patologie cui è consigliato di non uscire, il Comune di Falconara metterà a disposizione dei servizi, in questo periodo di allerta sanitaria: acquisto farmaci, spesa e pasti a domicilio. La decisione è stata presa questa mattina, lunedì 9 marzo, durante la seduta del Coc che è stato convocato dal sindaco Stefania Signorini, in contemporanea con una seduta straordinaria di Giunta.

I nuovi servizi sono rivolti agli over 70 e alle persone affette da patologie cui è raccomandato di non uscire o di limitare le uscite, residenti a Falconara e che siano impossibilitati a ricevere assistenza dai propri familiari. Le attività saranno garantite da personale messo a disposizione dall’amministrazione comunale, coadiuvato anche dai volontari della Protezione civile e potranno essere attivate su richiesta: i falconaresi interessati potranno contattare l’ufficio dei Servizi sociali ai numeri 0719177572 o 0719177830. Il personale controllerà l’effettivo stato di necessità degli utenti.

Per l’acquisto dei medicinali, personale e volontari ritireranno la prescrizione medica presso gli ambulatori o dagli stessi utenti e consegneranno i farmaci al domicilio di chi ne farà richiesta. Per la spesa il Comune ha già preso contatti con i supermercati del territorio. Alcuni si sono resi disponibili a curare direttamente l’ordine e la consegna, altri prepareranno la spesa in attesa che gli addetti la ritirino per consegnarla ai richiedenti. Per i pasti a domicilio, infine, il servizio può essere richiesto per il pranzo e per la cena. La società che gestisce il servizio mensa è pronta a incrementare il numero di pasti (sono 10 gli utenti serviti da tempo) e gli addetti li porteranno nelle case dei richiedenti. L’amministrazione comunale sta anche lavorando d’intesa con le farmacie del territorio per avviare una collaborazione stabile che permetta la consegna dei medicinali a domicilio fino a emergenza risolta.

«Come già anticipato, dopo quelle a sostegno delle famiglie con bambini iscritti al nido e con ragazzi che hanno diritto all’assistenza educativa scolastica, – spiega il sindaco Stefania Signorini – abbiamo deciso di adottare misure straordinarie per gli anziani soli e in generale per tutte quelle persone cui è consigliato di non uscire. Per attivare questi servizi abbiamo affrontato un importante impegno organizzativo ed economico. Si tratta di un segno di vicinanza alle fasce più fragili della popolazione e, allo stesso tempo, di un modo per limitare il diffondersi del contagio da Coronavirus, perché permettono alle persone di restare il più possibile nelle loro case. Raccomando a tutti di seguire scrupolosamente le indicazioni contro il diffondersi del virus, perché la situazione sta diventando sempre più critica e può essere affrontata solo con una presa di coscienza e un comportamento responsabile da parte di tutti».

A partire da domani, martedì 10 marzo, gli sportelli comunali di Falconara riceveranno i cittadini solo su appuntamento. Lo ha deciso la Giunta comunale nella seduta straordinaria di oggi, convocata per adottare misure di sostegno e precauzionali per affrontare l’emergenza Coronavirus. I servizi e i numeri da contattare da lunedì a venerdì, nei consueti orari lavorativi degli uffici, sono disponibili sul sito istituzionale del Comune al link: https://tinyurl.com/wdpxzcq.