Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Falconara: chiusi i parchi. Al via la sanificazione delle strade

L’ordinanza siglata dal sindaco Stefania Signorini chiude il parco Kennedy e il parco Unicef. Prevede anche il parcheggio libero nelle zone a disco orario sulle strisce bianche

Falconara, parco Kennedy
Chiuso l'ingresso del parco Kennedy

FALCONARA MARITTIMA – Dopo la chiusura dei parchi ad Ancona, anche il sindaco di Falconara Stefania Signorini ha deciso di chiudere il parco Kennedy e il parco Unicef. È quanto prevede l’ordinanza siglata oggi dal sindaco, che entrerà in vigore a partire da domani, venerdì 13 marzo, e sarà valida fino al 25 marzo, salvo proroghe.
«È stata una decisione sofferta – dichiara la Signorini – ma necessaria, perché gli appelli sinora rivolti ai giovani e agli anziani non sono stati sufficienti e la situazione sanitaria è sempre più drammatica». La chiusura dei due parchi cittadini è stata disposta per evitare assembramenti, che nei giorni scorsi sono stati segnalati nonostante fossero già in vigore le disposizioni di non uscire di casa e di rispettare la distanza di un metro tra una persona e l’altra.

Stefania Signorini

L’ordinanza prevede anche la sosta libera nelle aree regolamentate a disco orario, decisa per venire incontro ai residenti, cui le norme contro il diffondersi del contagio impongono di non uscire di casa. La possibilità di sostare senza limiti di orario è prevista solo negli stalli delimitati dalle strisce bianche, presenti in diversi quartieri cittadini, da Palombina Vecchia a piazza Garibaldi in pieno centro, fino a Castelferretti. Gli agenti di polizia locale porranno un’attenzione particolare anche alla spiaggia, vista da molti come una sorta di zona franca.

Domani mattina, 13 marzo, ci sarà inoltre un lavaggio speciale sanificante del centro di Falconara, compresa l’isola pedonale e le piazze, e del centro di Castelferretti.
Ieri, invece, mercoledì 11 marzo, è partita la prima sanificazione di tutti gli uffici comunali. Gli addetti hanno cominciato la disinfezione alle 14 dall’ufficio Anagrafe, nei locali di via Roma, per poi proseguire nella sede del Castello di Falconara Alta, in piazza Carducci, e a Palazzo Bianchi, in piazza del Municipio.
La sanificazione dei locali della biblioteca comunale, al Centro Pergoli di piazza Mazzini, avverrà a ridosso della riapertura. Lo stesso discorso vale per le scuole e le palestre scolastiche, dove la disinfezione avverrà nei giorni precedenti la riapertura. In totale scuole e palestre hanno una superficie di 27mila metri quadri.

Per quanto riguarda invece l’ordinanza firmata oggi dal sindaco, altre disposizioni sono rivolte a tutti i negozianti che vendono beni di prima necessità e ai soggetti che erogano servizi essenziali, come banche e uffici postali: il sindaco Signorini ha disposto che ognuno metta a disposizione della clientela distributori di disinfettante per le mani e, nel caso dei supermercati, per i carrelli. È ribadito inoltre l’obbligo di garantire ingressi ordinati e contingentati.
I gestori di esercizi aperti al pubblico, dove il personale ha contatto ravvicinato con i clienti, sono invitati a far indossare guanti agli addetti, che devono adottare ogni precauzione. A tutti viene raccomandato di igienizzare di frequente i locali. Anche i condomini sono invitati a installare distributori di gel idroalcolico all’ingresso degli ascensori.